Eriksen, tocca a te? Conte ha due giorni per trovargli una collocazione nell’Inter

Eriksen, tocca a te? Conte ha due giorni per trovargli una collocazione nell’Inter

Il tecnico dell’Inter sembra essersi convinto a far partire dal 1′ il danese contro la Lazio, dopo quanto fatto vedere nella gara col Napoli

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Dopo quanto fatto vedere nello spezzone giocato in Coppa Italia col Napoli, Eriksen potrebbe fare il suo debutto da titolare in Serie A con l’Inter proprio nel big match con la Lazio.

“L’affollamento e la fisicità del centrocampo di Inzaghi sono un possibile problema, ma Conte ha due giorni (ieri riposo, oggi ripresa) per trovare la soluzione. Il tecnico dopo la coppa ha spiegato la panchina del danese con due motivi: Sensi dava più certezze sui movimenti “giusti” nelle due fasi; Eriksen doveva ancora ritrovare la necessaria intensità. Quest’ultimo problema si risolve solo con l’allenamento e il danese, da quando è arrivato, non si è mai risparmiato. Col Tottenham aveva giocato meno nelle settimane precedenti al trasferimento, ma nel complesso ha già messo insieme 32 match; delle 7 gare degli Spurs del 2020 ne ha giocate tre per 90’ e una da 70’. Insomma, il ritmo partita non è proprio lontanissimo, anche se le esigenze di Conte e Pintus sono alte”, analizza La Gazzetta dello Sport.

“Poi c’è la collocazione tattica, ma una volta trovata la corsa migliore e automatizzati i movimenti, trattasi in fondo di questione minore: il ragazzo di Middelfart può partire da trequartista, arretrando per cercare palloni o opporsi agli avversari, oppure piazzarsi da mezzala, sulla linea di Brozo e Barella, godendo di maggiori libertà di cercare il corridoio. Fin qui restando all’ortodossia dei moduli “della casa”, ma Conte nel finale col Napoli ha dimostrato di contemplare sperimentazioni, come il 4-3-3 per recuperare. Cosa non si fa, per accontentare gli innamorati…”, aggiunge la rosea.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy