Fernandez (Racing): “Lautaro farà 500 gol, è il nuovo Aguero. Lo convinsi così a rifiutare il Real”

Le parole del presidente del Fútbol Amateur e Infantil de Racing de Avellaneda

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Intervenuto ai microfoni di AS, Adrian Ruben Fernandez, presidente del Fútbol Amateur e Infantil de Racing de Avellaneda, ha parlato così di Lautaro Martinez, centravanti dell’Inter e sogno di mercato di diversi club europei.

Quando avete notato Lautaro?
Fabio Radaelli l’ha visto nel novembre 2016 a Bahia Blanca in un test contro il Club Liniers. È andato dal club di Lautaro e in 20 minuti abbiamo deciso di prenderlo.

Fai anche parte del dipartimento professionale del club, come hanno reagito quando l’hai visto?
È stata una cosa fantastica. La qualità che aveva nella palla controlla con entrambi i piedi, per non parlare nemmeno del gioco aereo. È stato meraviglioso ed è stato in grado di continuare con la crescita che avevamo previsto ai suoi tempi.

Cosa gli hai detto quando il Real Madrid ha cercato di prenderlo?
L’ho convinto a rifiutare. Dissi a Lautaro che non aveva ancora mostrato nulla al Racing e che avrebbe avuto offerte migliori. Sapeva già in anticipo che in futuro sia lui che il club avrebbero avuto maggiori benefici rispetto a quel momento. La sua testa è sempre stata lucida ed è stato così in quel momento.

Lo vedi meglio al Barcellona o a Madrid?
Farà molto bene in qualsiasi squadra, ma penso che a Barcellona sarebbe più decisivo per i giocatori che ha a centrocampo e per il fatto di essere vicino a Messi. Cerca gli spazi molto bene e soprattutto non manca all’azione. Il Barcellona è una squadra di possesso e penso che sarebbe più a suo agio lì.

Pensi che sarebbe il sostituto naturale di Suarez?
Luis ha dimostrato quanto sia grande un giocatore, ma penso che sarebbe l’ideale. Lautaro è in grado di affrontare qualsiasi sfida, proprio come fa all’Inter.

Quanti obiettivi pensi possa raggiungere in tutta la sua carriera?
Segnerà 400-500 gol nella sua carriera. In tutte le categorie al Racing ha dimostrato di essere un vero killer d’area e non solo, ma sa anche come aiutare quando la squadra ha bisogno di lui.

Con quale giocatore vedi una somiglianza maggiore?
È il futuro Aguero del calcio mondiale per qualità, fisico e modo di affrontare le gare. Lo dico da molto tempo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy