Inter, bilancio in rosso ma non più di altri. Cds: “Diciamolo subito che…”

Anche l’Inter, come tutti i club d’Europa, dovrà fare particolare attenzione al bilancio dopo le perdite causate dal coronavirus

di Redazione1908
Il logo dell'Inter nella nuova sede

Il coronavirus ha lasciato in eredità grandi perdite a tutti i club d’Europa. La crisi sanitaria, ancora lontana da una soluzione definitiva, ha compromesso soprattutto i ricavi da stadio. Per questo, tutti i club del Vecchio Continente chiuderanno i propri bilanci con rossi pesanti.

“L’approvazione del prossimo bilancio da parte dell’assemblea degli azionisti dell’Inter non è ancora all’orizzonte e i conti finali dell’esercizio 2019-20 non sono stati ancora chiusi, ma tra i motivi che hanno spinto Suning a tirare la cinghia sul mercato c’è il passivo con il quale verrà chiusa la scorsa stagione”, commenta il Corriere dello Sport.

Ma le perdite nerazzurre sono in linea con quelle delle altre big.

“Diciamolo subito a scanso di equivoci. La pesante perdita che il club nerazzurro farà registrare sarà in linea (e in alcuni casi inferiore) rispetto ad alcune delle grandi sia italiane sia del vecchio continente perché la pandemia ha messo a dura prova o quanto meno ha creato i danni più evidenti ai bilanci delle big le cui fonti di introito sono state duramente colpite. Il rosso registrato però imporrà attenzione nella gestione e nelle scelte future. In viale della Liberazione si stanno muovendo di conseguenza”, scrive il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy