Inter, in 7 lasciano Milano: anche Lukaku ed Eriksen. Grosso punto di domanda sul loro rientro

Inter, in 7 lasciano Milano: anche Lukaku ed Eriksen. Grosso punto di domanda sul loro rientro

Dopo le partenze di Handanovic e Brozovic, altri 5 giocatori lasciano l’Italia per raggiungere le loro famiglie in questo momento difficile

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Scaduti i 14 giorni di quarantena, dopo il contatto col giocatore della Juve Rugani positivo, i giocatori dell’Inter hanno avuto il via libera dal club per poter lasciare Milano. Partire per motivi familiari, per raggiungere le famiglie in questo momento difficile. Lunedì sono partiti Brozovic e Handanovic, ieri è stata la volta di altri cinque: Lukaku, Eriksen, Young, Moses e Godin.

“Per i sette non cambia nulla a livello di allenamenti. I compiti a casa dati da Antonio Conte e dal suo staff restano gli stessi, la forma va conservata anche lontano da Milano. Tuttavia a oggi c’è un grosso punto di domanda sul loro rientro a pieno regime: fuori dall’Italia dovranno fare 14 giorni di quarantena e al rientro altri 14 giorni di sorveglianza sanitaria e isolamento fiduciario, come previsto dal governo. Con l’eventualità che in caso di ritorno in campo per gli allenamenti tra un paio di settimane l’Inter sia costretta a fare a meno di loro. Fare previsioni sul decorso del virus è impossibile, quindi il club di viale della Liberazione monitorerà la situazione giorno dopo giorno”, spiega La Gazzetta dello Sport.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy