L’Inter teme per la regolarità del campionato: c’è un particolare che non piace alla dirigenza

L’Inter teme per la regolarità del campionato: c’è un particolare che non piace alla dirigenza

A riportarlo è Tuttosport

di Matteo Pifferi, @Pifferii

“Ora l’Inter teme per la regolarità del campionato”. Apre così l’articolo di Tuttosport in merito alle reazioni in casa nerazzurra dopo il rinvio di Juventus-Inter causa emergenza coronavirus. Un rinvio che, però, complica ancor di più il calendario nerazzurro visto che, ad oggi, non c’è un giorno libero per recuperare Inter-Sampdoria.

MAROTTA TUONA – Le parole di Marotta non sono tardate ad arrivare e sono state chiarissime: “Secondo l’amministratore delegato nerazzurro, è giusto intervenire per tutelare la salute pubblica, ma sarebbe stato possibile farlo con tempistiche più ragionevoli e un’attenzione diversa all’equilibrio del torneo e alla programmazione del calendario, ora intasato all’inverosimile da questa retromarcia clamorosa rispetto a decisioni già ufficializzate col beneplacito del governo”, spiega Tuttosport.

INTER PREOCCUPATA – In casa nerazzurra c’è ancora da capire quando sarà recuperata la sfida contro la Samp. “Già adesso non si sa quando giocare Inter-Sampdoria, rinviata sette giorni fa. Questa partita troverà collocazione solo se l’Inter non andrà in finale di Europa League e Coppa Italia (nel secondo caso la finale non si potrà giocare nemmeno a San Siro, dopo aver perso l’Olimpico, ma potrebbe traslocare a Bari). Questo particolare non piace alla dirigenza nerazzurra: non sembra corretto che la regolarità del campionato sia affidata all’eliminazione di una squadra partecipante in altre competizioni”, chiosa Tuttosport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy