Mourinho, la confessione di un giocatore: ” ‘Odiava’ una squadra più di tutte. Così tanto da…”

Mourinho, la confessione di un giocatore: ” ‘Odiava’ una squadra più di tutte. Così tanto da…”

La rivelazione di un ex capitano di Mourinho

di Marco Macca, @macca_marco

Una rivelazione curiosa e interessante, che racconta molto, anche se probabilmente non tutto, dell’accesissima rivalità di quegli anni. Fra due grandi squadre, ma soprattutto fra due grandi allenatori. Ma in sintonia, anzi. Forse su due poli opposti. Chelsea-Liverpool, Mourinho contro Benitez. Un duello che si protrasse per tanto tempo nei primi anni del nuovo secolo, quando i Blues del futuro allenatore dell’Inter si imponeva in Inghilterra, mentre i Reds si giocavano titoli in Champions, magari eliminando proprio gli acerrimi rivali. Ospite in collegamento di Sky Sports UK, nel corso di un dialogo con l’ex capitano del Liverpool, Jamie Carragher, John Terry, capitano di quel Chelsea, ha raccontato la grande avversione che Mou provava per i Reds:

Mi sono sempre chiesto se l’animosità venisse da un certo senso di frustrazione, perché in quel periodo voi (rivolto a Carragher, ex difensore del Liverpool, ndr) eravate sempre molto meglio di noi. Non credo che siamo mai stati alla pari sul campo, lo sapevamo entrambi. Ma il fatto che riuscissimo sempre a fare risultato contro di voi, quando c’era Mourinho, vi faceva arrabbiare. Sia lui che Benitez hanno reso la rivalità più grande di quanto fosse in realtà. Mi ricordo del discorso che ha fatto Mourinho dopo che abbiamo vinto il primo campionato. Credo fossimo 20-30 punti avanti a voi e lui continuava a dire ‘non potete perdere contro questi qua’. Non riusciva neanche a dire il nome ‘Liverpool’, diceva ‘non perdete contro questi qua, noi siamo molto meglio di questi qua’. Me lo ricordo ancora“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy