Politano: “Sono a Napoli per consacrarmi”. Gattuso mi fa sentire importante. Prima…”

Politano: “Sono a Napoli per consacrarmi”. Gattuso mi fa sentire importante. Prima…”

L’ex Inter racconta i suoi primi mesi a Napoli

di Marco Macca, @macca_marco

Intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss, Matteo Politano ha raccontato tutto il suo entusiasmo per i primi mesi vissuti come giocatore del Napoli. Negli ultimi giorni del mercato di gennaio, infatti, l’attaccante esterno è passato in azzurro dall’Inter, dove non trovava troppo spazio con Antonio Conte. E proprio ai nerazzurri Politano non ha risparmiato qualche piccola frecciata:

CITTA’ MERAVIGLIOSA – “Vivo in una città meravigliosa che ti fa sentire il calore in ogni momento. Sono venuto qui per il progetto ambizioso del club e la nostra speranza è quella di portare il Napoli sempre più in alto. Sono venuto a Napoli per consacrarmi. Ho risposto con grande entusiasmo alla chiamata di Gattuso e sono felice della fiducia che mi ha dato la società. So che per me è una grande occasione per potermi affermare e sviluppare la mia carriera”.

RIPRESA – “C’è tanta voglia di riprendere a giocare. Ci stiamo preparando al meglio nella speranza di avere l’annuncio della ripartenza. Restano 12 partite, c’è ancora una strada abbastanza lunga e proveremo a vincere quante più gare sarà possibile per provare ad arrivare in zona Champions. Sicuramente ci saranno partite ravvicinate per recuperare il tempo trascorso, ma abbiamo una rosa competitiva che può giocare tranquillamente anche 3 volte in una settimana”.

COPPA ITALIA – “L’obiettivo della Coppa Italia è quello che al momento è principale per noi. Abbiamo la possibilità di conquistare la finale anche se non sarà facile piegare l’Inter che ha una squadra di grandi campioni, però ce la metteremo tutta. Sarebbe un traguardo di prestigio. Champions? Un vantaggio giocare al Camp Nou a porte chiuse? Io ci ho giocato due anni di fila, quando lo stadio è pieno fa un certo effetto. Giocare a porte chiuse non è semplice, ci dovremo abituare anche a questo”.

GATTUSO – “Il mister mi ha fatto sentire importante sin da quando sono arrivato. E’ un aspetto fondamentale la fiducia, soprattutto perché non sempre ne ho sentita nei miei confronti in esperienze passate. Gattuso mi segue tanto, è sempre a disposizione per qualsiasi suggerimento e sono contentissimo di lavorare sotto la sua guida. So che posso fare di più e sono consapevole di dover certamente migliorare in fase realizzativa . Devo acquisire maggiore determinazione sotto porta, devo essere più decisivo negli ultimi venti metri. E’ un salto qualitativo che posso riuscire a fare a Napoli”.

(Fonte: Radio Kiss Kiss)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy