FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Inter-Milan e la sfida nella sfida Hakimi-Theo. GdS: “Achraf ha avuto un impatto devastante e…”

Getty Images

Le due frecce delle milanesi sono pronte a sfidarsi a San Siro

Matteo Pifferi

"In principio fu la scienza a studiare la vitamina H, la cui azione facilita il metabolismo degli amminoacidi e dei carboidrati. Da quest’anno viene analizzata da tutti gli allenatori italiani, per provare ad arginare lo strapotere fisico di Hakimied Hernandez, nuove frecce milanesi". Apre così l'articolo de La Gazzetta dello Sport in merito ad Hakimi e Theo Hernandez, due tra gli esterni più forti al mondo che si sfideranno questa sera nel derby di Milano. "Colpi di mercato che hanno ridisegnato il modo di offendere di Inter e Milan e che stasera si sfideranno per la prima volta a colpi di strappi e accelerazioni", commenta la Rosea.

DATI - Analizzando le statistiche delle prime tre partite, Hakimiè avanti negli assist (2-1) e nelle occasioni create (6-5) mentre il milanista vince il duello dei dribbling (6-1) mentre il resto è in parità. Entrambi, infatti, hanno segnato un gol, tirato 5 volte di cui 3 nello specchio. Tra le caratteristiche in comune, sia Achraf che Theo sono cresciuti nel Real Madrid, condividendo lo spogliatoio nel 2017-2018 e vincendo Champions League e Mondiale per Club, seppur con un minimo contributo marginale.

HAKIMI - "L’impatto di Hakimi sul mondo nerazzurro è stato devastante, nel bene e nel male", commenta La Gazzetta dello Sport che ricorda la serata nefasta per l'Inter di Dortmund, quando il marocchino stravolse la partita e portò alla vittoria il Dortmund. "Marotta e Ausilio hanno lavorato in gran segreto per portarlo a Milano: investimento oneroso (40 milioni più 5 di bonus) ma scommessa già ampiamente vinta. Hakimi è l’elemento che mancava per far decollare il progetto Conte, devastante nell’uno contro uno e nell’attacco alla profondità. Un regista in fascia con punte di velocità da 36,5 km/h", rimarca la Rosea.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso