Pioli, Suning non si accontenta dell’Europa League. Conte rimane il sogno e Simeone…

Pioli, Suning non si accontenta dell’Europa League. Conte rimane il sogno e Simeone…

Se il tecnico non dovesse essere riconfermato, sarà corsa a due per la panchina dei nerazzurri

Dopo il pareggio in casa del Torino e la zona Champions che si è allontanata, in casa Inter si torna a parlare del futuro del tecnico Pioli. I nerazzurri hanno fatto una bella rincorsa ma non hanno convinto negli scontri diretti. I tre ko contro Juventus, Napoli e Roma hanno forse ridimensionato l’ottimo lavoro comunque svolto dal tecnico parmigiano dopo la partenza a rilento avuta dalla squadra sotto la guida di de Boer. Battere le piccole, però, non basta e la Champions è ora lontana 8 punti e potrebbe non bastare vincere il derby di metà aprile un girone dopo esatto il suo debutto sulla panchina nerazzurra.

MORATTI: “MOURINHO INCARNA L’ANIMA DELL’INTER. MI CHIESE SOLO UN GIOCATORE…”

Suning non si accontenta dell’Europa League e sta valutando le alternative. La proprietà ha sondato il terreno per Conte e sta cercando di capire se ci siano i margini per arrivare al manager del Chelsea. La voglia di tornare in Italia per l’ex allenatore bianconero c’è, la proposta economica allo studio pare mostrusa con almeno una parte fissa 5 milioni di euro netti a stagione è pronta ma la separazione col Chelsea non sembra così facilmente percorribile. L’alternativa a Conte è Simeone, il tecnico dell’Atletico Madrid da tempo accostato all’Inter. Il Cholo ga sempre detto di volere un giorno allenare a Milano ma c’è da capire se è ora il suo momento. Il tutto attendendo la fine del campionato in cui Pioli potrebbe ancora meritarsi di guidare la squadra anche nella prossima stagione.

(Premium Sport)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy