Primavera, non basta un super Schirò: prima sconfitta Inter, il Genoa rimonta e vince 4-3

Primavera, non basta un super Schirò: prima sconfitta Inter, il Genoa rimonta e vince 4-3

Bianchi trascina il Grifone, nerazzurri travolti nel finale di partita

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Thomas Schirò, Inter Primavera

Si ferma a 6 la striscia di vittorie consecutive dell’Inter Primavera: i nerazzurri perdono 4-3 contro il Genoa e subiscono la prima sconfitta stagionale. La formazione di Armando Madonna crolla nel finale di partita, dopo essere stata in vantaggio di due reti a meno di mezz’ora dal fischio finale: pesano le assenze dei vari Esposito, Agoume, Pirola, oltre a Oristanio, Vergani e con un Persyn ancora a mezzo servizio. Nonostante le numerose defezioni, l’Inter parte forte e passa in vantaggio a metà del primo tempo con un preciso destro di Schirò. Il Genoa reagisce, ma non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Pozzer. L’episodio che riporta in parità il match arriva nel finale della prima frazione: Kinkoue stende Moro, per l’arbitro è calcio di rigore. Pozzer tocca ma non basta, Bianchi può esultare. Nella ripresa l’Inter prende il largo: capitan Schirò si regala una giornata da sogno con altri due gol, e la formazione nerazzurra sembra ormai in controllo totale dell’incontro. Sembra, per l’appunto: da lì in poi i ragazzi di Madonna spengono improvvisamente la luce e il Genoa ne approfitta. Zennarro e l’implacabile Bianchi (tripletta anche per lui) firmano la clamorosa rimonta rossoblu, lasciando all’Inter diversi interrogativi che andranno risolti in fretta, a cominciare da mercoledì, quando i nerazzurri affronteranno il Borussia Dortmund.

L’Inter Primavera, dopo un inizio di stagione in cui ha saputo solo vincere (4 successi in campionato e 2 in Youth League nelle prime 6 uscite stagionali), torna in campo dopo la sosta per le Nazionali: i ragazzi di Armando Madonna affrontano il Genoa, terzo in classifica a due lunghezze di distacco dai nerazzurri. Il tecnico interista conferma il tandem offensivo composto da Mulattieri e da Fonseca, in difesa c’è il debutto da titolare per Vaghi. Tra i pali spazio a Pozzer, in cabina di regia conferma per Squizzato. Per la prima volta non ci saranno in campo Pirola e Agoume, fin qui presenti dal primo all’ultimo minuto dei primi sei impegni della stagione. Calcio di inizio alle ore 11.

Formazioni ufficiali:

GENOA: 1 Vodisek, 2 Piccardo, 3 Lisboa Da Silva, 4 Raggio, 5 Rovella, 6 Ruggeri, 7 Masini, 8 Kallon, 9 Bianchi (C), 10 Zennaro, 11 Moro
A disposizione: 12 Drago, 22 Montaldo, 13 Piccardo, 14 Gasco, 15 Dumbravanu, 16 Serpe, 17 Verona, 18 Besaggio, 19 Eboua Ebongue, 20 Cleonise, 21 Klimavicius, 23 Buonavoglia
Allenatore: Luca Chiappino

INTER: 1 Pozzer; 2 Vaghi, 6 Ntube, 4 Kinkoue; 7 Vezzoni, 8 Gianelli, 5 Squizzato, 10 Schirò (C), 3 Colombini; 9 Mulattieri, 11 Fonseca
A disposizione: 12 Stankovic, 21 Tononi, 13 Moretti, 14 Cortinovis, 15 Burgio, 16 Sami, 17 Attys, 18 Persyn, 19 Gnonto, 20 Lindkvist
Allenatore: Armando Madonna

Arbitro: Marco D’Ascanio (sez. Ancona)
Assistenti: Tinello e Ceolin

(scopri i risultati in tempo reale delle altre gare del campionato Primavera)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy