FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Lazio-Inter, Far West negli spogliatoi: rischio squalifiche. E domenica c’è la Juventus

Lazio-Inter, Far West negli spogliatoi: rischio squalifiche. E domenica c’è la Juventus

La rissa scoppiata in campo all'Olimpico avrebbe avuto strasichi anche nel tunnel: attesa per il referto arbitrale

Fabio Alampi

Lazio-Inter potrebbe non essere finita qui: la rissa scoppiata dopo il secondo gol dei biancocelesti e quella avvenuta dopo il fischio finale non sarebbero due episodi isolati. Il clima di tensione sarebbe proseguito anche nel tunnel degli spogliatoi, il tutto sotto gli occhi dell'arbitro Irrati e degli ispettori federali. Un Far West che potrebbe avere conseguenze pesanti. Soprattutto pensando che domenica sera i nerazzurri affronteranno la Juventus. Il Corriere dello Sport presenta una ricostruzione dei fatti: "Il campo è diventato un ring, poi un saloon. Serviva uno sceriffo, non un arbitro. La trance agonistica e i nervi "dinamitardi" degli interisti, su tutti di Dumfries e Lautaro, hanno guastato il finale di Lazio-Inter e scatenato una rissa vergognosa. E non è finita sotto gli occhi delle telecamere, con il dramma personale di Luiz Felipe, ripreso mentre piangeva singhiozzando dopo il rosso scaturito da uno scherzo sciocco (interpretato male dall'arbitro Irrati) fatto all'amico Correa. Ci sarebbero stati strascichi anche nel tunnel degli spogliatoi".

 Getty Images

Sarri protagonista

"Ci sarebbero stati strascichi anche nel tunnel degli spogliatoi. E al centro della baruffa supplementare sarebbe finito Sarri, tra urla e tentativi di zuffa subiti. Il tutto si sarebbe svolto sotto l'occhio vigile di Irrati e degli ispettori della Procura federale. Se i fatti porteranno o meno a provvedimenti si saprà appena si esprimerà il Giudice sportivo".

 Getty Images

La ricostruzione

"Gli animi si erano accesi al gol di Felipe Anderson, il 2-1. Dumfries gli si è lanciato addosso interrompendo l'esultanza. Sono intervenuti Ciro e Milinkovic, anche Handanovic, per evitare conseguenze. Felipe ha subìto l'assalto senza reagire, è finito per terra. E’ scoppiata così la prima rissa, scatenata dalle reazioni dell'Inter alla mancata interruzione del gioco da parte della Lazio dopo il crollo a terra di Dimarco. Girano versioni opposte. Secondo l'Inter, Sarri avrebbe detto ad Handanovic che lui stesso avrebbe alzato il braccio per fermare la partita. Ma Sarri a fine partita ha detto tutt'altro. Felipe Anderson, sempre secondo ricostruzioni nerazzurre, a fine gara avrebbe ammesso che si sarebbe potuto fermare".

tutte le notizie di