Inter-Milan, sfida tra giganti: Lukaku contro Ibra. Un dato colpisce. E quella scommessa…

I due attaccanti pronti a guidare i rispettivi club alla vittoria nell’atteso derby

di Gianni Pampinella
Romelu Lukaku e Zlatan Ibrahimovic

Meno sei a una delle partite più attese della stagione: il derby di Milano. Dalla sponda rossonera arrivano buone notizie per Stefano Pioli che potrà contare su Zlatan Ibrahimovic. Sarà una sfida tra giganti perché dall’altro lato c’è “il nuovo re di Milano”, Romelu Lukaku. “La scommessa è finita in prescrizione, agli atti solo la versione di Ibra. «Ti do 50 sterline per ogni stop riuscito…», avrebbe detto al compagno appena arrivato nella Manchester rossa. Lui, Romelu, non raccolse il guanto di sfida: a sentire lo svedese, se la faceva sotto. L’orgoglioso Lukaku avrebbe, però, un’altra spiegazione: non ha mai temuto nessuno, se non la fame e la povertà. Il derby di Milano è il mo- mento migliore per misurarsi, “pesarsi”, soprattutto ora che sul ring c’è il vecchio amico appena guarito“, sottolinea la Gazzetta dello Sport.

 

 

“Uno dei mestieri usuranti della A è quello del marcatore dei due giganti: sia Lukaku (191 cm per 93 kg) che Ibrahimovic (195 per 95) sono montagne impossibili da spostare. Quando frenano, il difensore rimbalza all’indietro come una palla”. A colpire è un altro dato rotondo: nella scorsa stagione i due hanno avuto la stessa incidenza in zona gol. Ibra è atterrato con la sua astronave solo a gennaio e ha inevitabilmente esultato meno, ma i suoi 10 gol in 18 presenze valgono quanto i 23 in 36 del collega belga: per entrambi 0,6 reti a partita. Quasi una sentenza. A fine derby poi torneranno a fare conti: quante sterline in ballo stavolta? E chi pagherà chi?”.

(Gazzetta dello Sport)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy