Inter, top e flop dei quotidiani: Sanchez brilla con Lukaku. Una la bocciatura pesantissima

Inter, top e flop dei quotidiani: Sanchez brilla con Lukaku. Una la bocciatura pesantissima

I quotidiani sportivi hanno dato il proprio giudizio sulle prestazioni dei nerazzurri

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Tutto facile per l’Inter che, in un Meazza deserto, sbriga la pratica Ludogorets, forte del 2-0 di Razgrad, e strappa il pass per gli ottavi di finale di Europa League. Tante le variazioni di formazione applicate da Antonio Conte: la squadra, di conseguenza, ha giocato con una o due marce in meno rispetto al solito, forse anche con la testa già alla super sfida scudetto contro la Juventus di domenica sera. Come di consueto, all’indomani della gara europea, i tre quotidiani sportivi, La Gazzetta dello Sport, il Corriere dello Sport e Tuttosport, hanno espresso i loro giudizi in merito alle prestazioni dei nerazzurri. Ecco i top e i flop della gara di ieri, tra tanti 6, come quelli di Eriksen, Barella, Moses e Ranocchia.

Top

Il migliore in campo è stato sicuramente Alexis Sanchez, autore di una partita di ottimo livello, condita da una traversa e un assist per Lukaku. I quotidiani sono concordi nel voto: 7 al cileno. “Vivissimo, regala un gioiello a Lukaku e nella ripresa quasi spacca la traversa. Ha voglia, buona nuova per Conte”, scrive la Rosea. Positiva anche la prova di Romelu Lukaku, autore del gol del 2-1 finale: anche per lui il voto è 7. “Testa d’oro, sul rimpallo che vale il promo di un film comico. Nel taccuino c’è un palo. Dopo la sua uscita l’Inter non è più riuscita ad alzare il baricentro: mica un caso”, spiega La Gazzetta. Tra i migliori anche Cristiano Biraghi, che ieri ha trovato il suo primo gol in nerazzurro: 6.5 per Gazzetta e Corriere, 7 per Tuttosport. Che scrive: “Primo gol in carriera nelle competizioni europee. E’ fortunato, perché la decisione di Terziev è decisiva, ma lui ha il merito di sovrapporsi sempre quando Eriksen ha il pallone”.

Flop

Solo un uomo, per i quotidiani, è stato troppo al di sotto delle sue possibilità ieri sera: Diego Godin. Il difensore uruguaiano, acquistato per notti europee come questa, è grande colpevole del gol subito dall’Inter, oltre a qualche errore di troppo in disimpegno: è da 5 per Gazzetta e Tuttosport, da 5.5 per il Corriere. TS spiega: “Macchia la sua gara con alcuni appoggi errati in uscita e l’intervento troppo leggero in occasione del gol del momentaneo 1-0 del Ludogorets. Forse non si accorge di Cauly alle spalle e i compagni non lo avvisano, ma uno della sua esperienza in quella zona deve avere anche gli occhi “sulla nuca” e sentire l’avversario. Errore che gli costerà il ballottaggio con Bastoni per la Juventus?”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy