Braida: “Lautaro al Barcellona? Giocatore seguito e ambito dal club. Al suo posto…”

Braida: “Lautaro al Barcellona? Giocatore seguito e ambito dal club. Al suo posto…”

Le parole dell’ex dirigente del Barcellona a proposito dell’interesse blaugrana per l’attaccante argentino

di Daniele Vitiello, @DanViti

L’ex ds di Milan e Barcellona, Ariedo Braida, è intervenuto in esclusiva ad ‘Apericalcio’ su Telelombardia. Queste le sue dichiarazioni:

“Donnarumma è arrivato al Milan che era ancora un ragazzino, è sempre stato un predestinato. Sembra giochi da una vita e ha solo 21 anni. Non voglio insegnare niente a nessuno ma se il Milan vuole diventare grande deve partire da punti fermo e lui lo è. Ha grandi qualità e il Milan non può permettersi di perderlo. Vero è che ci sono anche aspetti economici e finanziari”.

“Giusto tenere Ibra? Dico solo che Ibra è un campione e di campioni ce ne sono pochi. Il resto immaginatevelo voi…”.

“Lautaro al Barcellona? Conoscendo l’ambiente lui ha il profilo adatto al Barça. Penso sia seguito e ambito dal club. Aubameyang al suo posto? Fa tanti gol, ed è quello che deve fare l’attaccante. Lui lo fa da tanti anni ed è un giocatore importante. Oggi è difficile segnare sempre e chi lo fa è merce preziosa”.

“Il mio futuro? Se qualcuno avesse bisogno sono qua, ma non ho bisogno io di propormi a nessuno. Devo guardare al futuro, non penso al passato. Penso di poter dare ancora qualcosa al calcio che è la mia grande passione, se qualcuno avrà bisogno di me e del mio apporto farò sempre al meglio il mio lavoro. Futuro al Milan? Non posso dimenticare il mio passato ma il Milan farà la sua strada, ci sono ragazzi giovani e bravi come Maldini e Boban, che impareranno ancora a cui auguro il meglio perché io e la mia famiglia siamo tutti milanisti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy