Rivelazione Equipe: “Neymar e Mbappé ignorano Icardi, Mauro furioso. E si vendica così”

Rivelazione Equipe: “Neymar e Mbappé ignorano Icardi, Mauro furioso. E si vendica così”

Nuovi retroscena sul rapporto tra Icardi e lo spogliatoio del Paris Saint-Germain

di Marco Macca, @macca_marco

Un inizio sfavillante. Gol, sorrisi e voci già ricorrenti sul prossimo riscatto da parte del Paris Saint-Germain. Per la gioia dei tifosi parigini, ma anche di gran parte di quelli dell’Inter, ancora scottati dalle vicende del 2019. E, invece, a un certo punto qualcosa è scattato. E l’idillio tra Mauro Icardi e il PSG si è sopito, quasi fino a scomparire.

FATTORI – Tanti i fattori: qualche screzio nemmeno troppo velato con l’allenatore, Thomas Tuchel; voci sull’interesse della Juventus sempre più insistenti; la festa organizzata con Cavani e Di Maria a soli due giorni dalla sfida persa in Champions League contro il Borussia Dortmund, che ha mandato su tutte le furie il dg Leonardo. Ma, soprattutto, secondo quanto riportato dall’edizione odierna de L’Equipe, anche un cattivo rapporto con alcuni compagni di squadra. Su tutti, Neymar e Mbappé.

TRASCURATO – Eh sì, perché l’autorevole quotidiano francese ha proposto un interessante retroscena che riguarda proprio la relazione, in campo e non, tra l’argentino e i due assi della squadra parigina. In particolare, Icardi sarebbe ormai sempre più seccato dal fatto che sia Neymar che Mbappé gli servano pochissimi palloni, mentre continuino a dialogare fra loro in campo. Maurito si sentirebbe trascurato dai due e si sarebbe, per così dire… vendicato.

VENDETTA – Come riportato sempre da L’Equipe, infatti, Icardi per ripicca avrebbe deciso in modo evidente di diminuire il suo impegno in fase difensiva per aiutare i compagni in situazioni di pressing offensivo. La goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso sarebbe stata la partita contro il Saint-Etienne, in cui Icardi avrebbe ricevuto la bellezza di zero palloni da Neymar e Mbappé, che invece fra loro si sarebbero scambiati più di 30 passaggi. Un rapporto non facile, dunque, che rischia di mettere in serio rischio la permanenza dell’argentino all’ombra della Tour Eiffel.

(Fonte: L’Equipe)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy