Inter, Madonna: “Gara difficile, bravi a segnare subito il 2-1. Gnonto è forte. Lo scorso anno…”

Inter, Madonna: “Gara difficile, bravi a segnare subito il 2-1. Gnonto è forte. Lo scorso anno…”

Le parole dell’allenatore dell’Inter Primavera

di Gianni Pampinella

Al termine di Inter-Juve, gara vinta dai nerazzurri con un netto 5-1, Armando Madonna ha commentato la gara ai microfoni dei giornalisti, presente anche l’inviato di FcInter1908.it. “Non mi aspettavo un inizio del genere. Oggi è stata dura, difficile, lasciando stare il risultato perché loro alla fine si sono aperti e abbiamo avuto parecchie occasioni. È stata difficile perché ci hanno messo in difficoltà sul palleggio, non avevano punti di riferimento davanti come è stato con il Barcellona. Eravamo in difficoltà perché con 3 difensori dietro facevamo fatica ad alzarci sui loro centrocampisti. Però è logico che quando devi attaccare diventa più difficile se non hai attaccanti come i loro. Siamo stati fortunati e bravi a segnare subito il 2-1 che poi è quello che ha cambiato la partita. Loro hanno corso tanto davanti perciò di mettevano in difficoltà sulle uscite, poi quando hanno rallentato i ritmi è stato tutto più facile“.

I marcatori stagionali sono saliti a 9, un dato che la fa felice

Quest’anno siamo stati facilitati dal puntare su un’idea di gioco che era quella e l’abbiamo portata avanti dall’inizio. L’anno scorso avevamo tanti attaccanti forti ed era difficile trovare la quadra. Certe volte giocavamo a 3, poi col trequartista, con 1 o 2 attaccanti e lì diventa difficile per una squadra trovare equilibrio. Invece quest’anno siamo partiti con un’idea e ultimamente stanno dimostrando che chiunque gioca fa la sua partita. Si è formato un gruppo dove entra uno ed entra l’altero e fanno bene”.

Quanto è importante avere tutte queste scelte e non soffrire le assenze di Esposito, Vergani, Oristanio e Persyn?

“Gnonto sappiamo che è bravo, lo prendiamo in considerazione ed è forte. Al di là dei singoli entrano in una squadra organizzata e perciò riescono a fare vedere le loro qualità. Esposito è logico che c’è, però è in prima squadra e siamo tutti contenti perché è un merito per tutto il settore giovanile. Mi dispiace per Oristanio che si è infortunato, è un giocatore importantissimo per noi come lo è Persyn. Però gli altri stanno dimostrando di essere all’altezza. Adesso c’è il Mondiale e tanti dei nostri andranno via e perciò ci sarà spazio per gli altri“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy