Calcio in crisi, ma l’Inter non arretra: pronti 45 milioni per trattenere Sensi e Barella

Questa la cifra complessiva che il club nerazzurro dovrà sborsare nelle casse di Sassuolo e Cagliari

di Daniele Vitiello, @DanViti

La Gazzetta dello Sport si oggi pone l’attenzione sull’importanza rivestita in stagione da Stefano Sensi e Niccolò Barella: “Tra qualche mese il loro prestito oneroso si trasformerà in trasferimento definitivo e il loro riscatto peserà sul bilancio nerazzurro per 45 milioni complessivi. 25 per l’obbligo di Barella, 20 per il diritto su Sensi. Una bella somma considerando la crisi attuale e gli scenari dell’economia mondiale futura, ma in fondo anche un affare se si prende in considerazione quello che hanno dimostrato di poter fare insieme”. 

Per diversi motivi i due hanno giocato insieme meno di quanto Conte avrebbe voluto. E’ bastato però a far capire di che pasta sono fatti: “Mentre Sensi ha aiutato Brozo e l’Inter ad avere più alternative in fase di palleggio, Barella ha portato più corsa e dinamismo, abbassando il numero di rincorse del play croato. E il meccanismo ha vissuto il suo punto più alto, appunto, in casa del Barcellona, con i palleggiatori blaugrana soffocati dalla pressione e dalla qualità delle ripartenze nerazzurre, con Barella e Sensi sempre nel vivo del gioco”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy