FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

primo piano

Presentazione Inzaghi, Marotta: “Progetto Inter continua, Simone un vincente. Sul mercato…”

Presentazione Inzaghi, Marotta: “Progetto Inter continua, Simone un vincente. Sul mercato…”

E' il giorno in cui all'Inter inizia l'era Simone Inzaghi. Nella conferenza stampa di presentazione anche Marotta: ecco le sue parole

Marco Macca

E' il giorno in cui inizia l'era Inzaghi, in cui l'Inter si tuffa nel futuro. Il nuovo allenatore, in conferenza stampa, si presenta al mondo nerazzurro. Accanto a lui, l'amministratore delegato sport dell'Inter, Beppe Marotta. FCInter1908.it vi riporterà in diretta le sue parole.

NUOVO ALLENATORE - Inizia una nuova stagione, che sarà come sempre difficile. Abbiamo il piacere di presentare il nostro nuovo allenatore, Simone Inzaghi. E' un orgoglio, perché significa che il progetto Inter continua, affidiamo la squadra a un allenatore giovane ma fra i più vincenti dello scenario italiano. E' il profilo adatto e impersonifica i valori del club: cultura del lavoro, entusiasmo. Vogliamo rispettare la storia del club, fatta di successi".

MOMENTO CALCIO - "Siamo in un momento difficile dovuto alla pandemia, che ha creato problemi all'economia del calcio. Non ci sono più i presidenti mecenati, oggi è impossibile. Bisogna avere un modello di sostenibilità. Di sicuro, l'Inter vuole continuare con gli impegni della proprietà, centrando gli obiettivi sportivi in modo sostenibile attraverso il lavoro di tutte le componenti".

MERCATO - "Vogliamo allestire la squadra più competitiva possibile in base alle nostre possibilità. Ma siamo in uno scenario inquietante, che riserverà ancora spiacevoli situazioni. Serviranno diversi miliardi di euro, messi a disposizione da azionisti o finanziamenti. La nostra proprietà, da quando è all'Inter, ha profuso 700 milioni di euro per dare continuità. Ma la situazione è cambiata e il calcio ne paga le conseguenze. Impensabile che si possano chiedere alla proprietà ulteriori innesti. Non sempre vince chi spinge di più, anzi. Io sono fautore della passione. Sono state fatte delle scelte dolorose, abbiamo dovuto cedere Hakimi. Ma l'abbiamo fatto per dare continuità. Speriamo possa presto tornare il nostro pubblico. Mi sento di esortare il nostro Governo per riaprire gli stadi, sulla scorta di quanto fatto da Premier e Liga. I tifosi rappresentano il patrimonio di ogni società".

RIAPERTURA STADI - "Il dialogo è la cosa migliore per ottenere successi. Ci stiamo adoperando per un rapporto continuativo con il Governo perché si arrivi a un'apertura che, secondo il mio parere, è da attuare. Ci sono milioni di vaccinati, potrebbe essere uno spot per spingere i tifosi a vaccinarsi. Chi è vaccinato è nelle condizioni per poter entrare in tranquillità allo stadio. I segnali sono di riaperture, ma non sappiamo se parziale o totale. Sembra che si voglia andare per gradi. Noi, come Inter, nel 2019-20 abbiamo visto diminuire le entrate per 100 milioni di euro a causa degli stadi chiusi".

tutte le notizie di