Il sindaco di Bergamo: “La gara di Milano tra Atalanta e Valencia bomba biologica”

Il sindaco di Bergamo: “La gara di Milano tra Atalanta e Valencia bomba biologica”

Gori ha parlato in un’intervista concessa su Facebook a Marca e si è soffermato sulla gara che si è giocata al Meazza

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Una bomba biologica“. Così il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, si è riferito alla gara di Champions tra Atalanta e Valencia. «In quel momento non sapevamo cosa stesse succedendo. Il primo paziente in Italia è venuto fuori il 23 febbraio. Se il virus era già in circolazione, i quarantamila fan che andarono allo stadio di San Siro erano infetti“.

Sono le parole che il primo cittadino ha riferito a Marca, in un’intervista fatta su Facebook. “Nessuno sapeva che il virus fosse già tra noi. Sicuramente quella notte i contatti sono stati tanti. Ma non c’entra con l’epidemia della città solo la partita. Perché è nato tutto dall’ospedale di Alzano Lombardo, con un paziente con polmonite non riconosciuta e che ha infettato pazienti, medici e infermieri”. 

Ieri l’Atalanta ha annunciato che Sportiello è, da asintomatico, positivo al coronavirus. Il Valencia ha diversi elementi contagiati tra giocatori e dipendenti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy