FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Covid, Bayern riduce stipendi ai giocatori non vaccinati. Non solo Kimmich, ma anche…

Getty Images

I giocatori non vaccinati del Bayern Monaco non riceveranno il loro stipendio durante i periodi di quarantena

Gianni Pampinella

I giocatori non vaccinati del Bayern Monaco come Joshua Kimmich non riceveranno il loro stipendio durante i periodi di quarantena per il coronavirus. Secondo quanto riportato domenica dal domenicale 'Bild am Sonntag' che citando fonti della squadra ha affermato che i dirigenti del Bayern hanno convocato i quattro giocatori che hanno dovuto mettere in quarantena di recente e hanno detto loro che non sarebbero stati pagati retroattivamente.

Getty Images

Il rapporto afferma che i campioni della Bundesliga stanno anche valutando ulteriori sanzioni, come far allenare i giocatori non vaccinati da soli, poiché mirano a fare pressione sui giocatori per farli vaccinare. Il club non ha commentato le informazioni dei media tedeschi. Joshua Kimmich, Serge Gnabry, Jamal Musiala ed Eric Maxim Choupo-Moting sono stati messi in quarantena dopo che il loro compagno Niklas Süle è risultato positivo due settimane fa.

I tre nazionali tedeschi hanno saltato due partite del turno di qualificazione per la Coppa del Mondo 2022 del Qatar. Kimmich, che ha confermato in pubblico di non avere il vaccino, è tornato in quarantena dopo che una persona della sua sfera privata è risultata positiva. Venerdì era assente nella sconfitta per 2-1 del Bayern contro l'Augsburg in Bundesliga e lo sarà anche martedì contro la Dinamo Kiev in Champions League. La vaccinazione non è obbligatoria per i calciatori tedeschi, ma il dibattito ha preso slancio dalle dichiarazioni di Kimmich e tra i numeri di infezione in rapida crescita nel paese. Un certo numero di politici chiedono vaccini obbligatori per i giocatori.

(Adnkronos)

tutte le notizie di