Di Caro (Gds): “Inter, per Conte una solida giustificazione ma non basta. Kolarov? A Roma…”

L’analisi del giornalista sul derby

di Gianni Pampinella

Il giorno dopo Inter-Milan, dalle colonne della Gazzetta dello Sport, Andrea Di Caro analizza così la gara: “Il Milan deve continuare a porsi come obiettivo un posto in Champions, se tra qualche mese la classifica sorriderà ancora, potrà pensare ad altro“.

“L’obiettivo dell’Inter invece nonostante il – 5 in classifica dai cugini e tanti piccoli difetti da correggere, resta lo scudetto e non potrebbe essere altrimenti vista la rosa e gli investimenti degli ultimi anni. Queste prime giornate hanno evidenziato cose buone e altre meno a cui Conte deve porre rimedio. L’aver preparato questo derby in piena esplosione Covid ad Appiano è una solida giustificazione, ma non basta a spiegare la mancata superiorità nel derby”.

Getty Images

“L’Inter ha avuto le sue occasioni, poteva pareggiare, ma il Milan ha meritato di vincere. A fine partita Conte ha evitato ogni riferimento a mercato, assenze o altri motivi che potevano accendere polemiche interne. Ma la squadra ha il dovere di crescere e ritrovare compattezza in difesa dove le leggerezze individuali sono troppe. Le amnesie di Kolarov come terzo centrale non sono una novità: a Roma le conoscevano bene”.

(Gazzetta dello Sport)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy