Inter-Juve, Pecoraro a Le Iene: “Audio sparito, Orsato ha condizionato il campionato”

Questa sera il programma manda in onda un servizio realizzato con il racconto di Pecoraro, ex procuratore FIGC

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Alle Iene, noto programma di Italia1, questa sera torneranno su Juve-Inter del 2018. In quella partita i bianconeri erano primi in classifica e il Napoli a meno uno dalla capolista. Nel secondo tempo Pjanic aveva rischiato il rosso per un’entrata dura su Rafinha: era già ammonito e il fallo era quantomeno da giallo. Il cartellino non arriva, arriva ma nei confronti di D’Ambrosio per proteste, dopo 35 secondi di attesa. Cosa è successo in quei 35 secondi? Il VAR ha comunicato con l’arbitro Orsato? 

Se lo sono chiesti Filippo Roma e Marco Occhipinti. Hanno cercato di rispondere alla domanda “Che fine hanno fatto le comunicazioni audio tra la sala VAR e l’arbitro Orsato di cui parla Giuseppe Pecoraro?”. Si tratta dell’ex procuratore della FIGC che ha parlato del file “su Inter-Juve di Orsato sparito” e che riguardava “un errore gravissimo che ha condizionato un campionato”.

Durante il video che andrà in onda su Le Iene Pecoraro spiega a Filippo Roma che all’epoca, “immediatamente dopo il match, chiese i relativi file audio-video, i dialoghi tra il VAR e l’arbitro Orsato, ma che questi gli sarebbero stati forniti solo 6 mesi dopo. Quando ormai il campionato succesivo era iniziato. Ma soprattutto che tra gli episodi ricevuti dalla Lega, l’episodio del fallo di Pjanic aveva il video, ma non l’audio dei colloqui tra la sala del VAR e l’arbitro Orsato”,  si legge sul sito del programma di Italia1.

Queste le dichiarazioni complete dell’ex procuratore Giuseppe Pecoraro:

Iena: Buonasera stiamo facendo un servizio sul famoso caso VAR Inter-Juventus, arbitro Orsato, si ricorda?
Pecoraro: sì sì, come no…
Iena: A chi si è rivolto?
Pecoraro: Prima agli arbitri, all’AIA e poi alla Lega Nazionale di Serie A, chiesi l’audio video, i dialoghi tra il VAR e l’arbitro Orsato…
Iena: ok, questo più o meno si ricorda in che periodo?
Pecoraro: Immediatamente dopo la partita
Iena: e poi dopo quanto le arrivò questa registrazione audio video,
Pecoraro: stavamo già alla terza quarta partita del campionato successivo…
Iena: ammazza!
Pecoraro: non mi arrivò l’audio video, mi arrivò solo il video, no l’audio!
Iena: solo il video, parecchio tempo dopo rispetto alla richiesta
Pecoraro: sì esatto, sì… me lo fece avere la Lega, c’era solo il video, non c’era l’audio, a me interessava l’audio
Iena: e perché le interessava l’audio?
Pecoraro: per capire se o dal VAR o dal IV uomo qualcuno aveva sollecitato l’intervento dell’arbitro
Iena: certo
Pecoraro: e cosa l’arbitro avrebbe risposto ove fosse stato sollecitato
Iena: poi lei ha ricontattato la Lega per chiedere ma perché non mi avete mandato anche l’audio?
Pecoraro: sì ma… sì, non l’avevano, che non c’era
Iena: un po’ strano insomma
Pecoraro: se non è interessata la Federazione né l’autorità giudiziaria che cosa dobbiamo fare, io mi aspettavo una collaborazione dal mondo arbitrale, anche perché se uno non ha nulla da nascondere avrebbe potuto mettermi in condizione di avere subito gli audio-video, o no? che dice lei?
Iena: mi scusi dottor Pecoraro la disturbo per un ultimo dubbio che mi era venuto
Pecoraro: sì
Iena: lei diciamo non sente la traccia audio oppure c’è una traccia audio ma Orsato non sta parlando con il VAR?
Pecoraro: no no no, non c’è la traccia audio. E allora, mentre i dialoghi degli altri episodi mi sono stati forniti, per l’episodio relativo a Pjanic, non mi è fornito l’audio, solo il video
Iena: non è che c’è la traccia audio ma non parlano ecco questo volevo capire
Pecoraro: eh guardi, questo non lo sappiamo, o meglio… io ritengo che abbiano parlato, però lo ritengo io. che cosa si siano detti, questo non lo sappiamo
Iena: quindi questa registrazione era muta, cioè si vedeva il video ma era muta
Pecoraro: esatto, come se fosse muta
Iena: ok…
Pecoraro: allora la domanda che io mi sono fatto, dal momento che è muta, che me l’hanno data a fare?
Iena: eh giustamente
Pecoraro: o comunque se è muta perché l’hanno registrato? non so se ho reso l’idea… non c’è motivo no?
Iena: invece negli altri episodi che le hanno dato c’era proprio la traccia audio
Pecoraro: e certo!! ecco la cosa strana, poi… le dico la verità: me l’hanno dato a ottobre e già questo ritardo, come lei può immaginare, per me è un ritardo che non ha senso…  il campionato era già iniziato
Iena: certo. Ma lei come si spiega che non c’era l’audio
Pecoraro: ma guardi, senta, la risposta più semplice è che non me l’abbiano voluto dare. perché mi danno l’audio degli altri episodi e non mi danno questo, quando a me interessava soltanto quell’episodio lì… Se a un certo punto Orsato viene promosso e viene mandato a fare la finale di Coppa dei Campioni etc. etc. , qualcuno si deve pure chiedere, ma dopo quell’errore che ha fatto, gravissimo a mio parere che ha condizionato penso un campionato. e a questo punto è premiato pure, ma di che parliamo?
Iena: ma lei si è dimesso anche per questo motivo? per questa scarsa collaborazione che ha avuto?
Pecoraro: mahh, guardi dottore, i problemi sono vari… non è soltanto la parte relativa alla partita inter-juve i motivi sono diversi. non voglio entrare in polemica con nessuno, ho fatto il prefetto, sto facendo ora un’altra cosa, me ne sono andato perché non era l’ambiente per me. punto!

(Fonte: Le Iene)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy