Marani: “Ripartire e finire a giugno? L’Inter potrebbe dover fare 22 partite. Fuori dalla realtà”

Marani: “Ripartire e finire a giugno? L’Inter potrebbe dover fare 22 partite. Fuori dalla realtà”

Ripensare priorità e calendari a prescindere dal coronavirus, spiega il giornalista che fa l’esempio dei nerazzurri per parlare della ripresa

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Il vicedirettore di Skysport, Matteo Marani, ha parlato della ripresa del campionato italiano e della possibilità che si cominci a inizio maggio per finire entro il 30 giugno. Difficile, secondo il giornalista, probabilmente bisognerà andare avanti anche in estate: «Il campionato lo dobbiamo finire. Continuo a pensare che potrebbero servire anche due stagioni per completarlo, come ha detto Gravina. Ma deve essere completato. Questa vicenda qualcosa ci ha insegnato e dobbiamo trarre spunto da questi insegnamenti. Lo sport ipertrofico e pieno di appuntamenti, con giocatori che si fanno male e obbligano a rose sterminate, in cui non c’è quasi mai sosta… Credo che ci stia urlando che non ce la a reggere, ragioniamo su priorità e calendari. Facciamo una nuova scaletta. Stavolta è stato il coronavirus ma potrebbe esserci anche un altro incidente di percorso più banale che chiederebbe la riconta degli spazi. Facevo la conta delle gare che l’Inter dovrebbe giocare se arrivasse in finale di Coppa Italia e di EL. In quel caso dovrebbe giocare 22 partite. Chi ha parlato di poter ripartire a fine aprile e di poter chiudere tutto entro il 30 giugno, secondo me vive in un altro mondo, non nella realtà». 

(Fonte: SS24)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy