Materazzi ricorda alla Juve Perugia: “C’è chi ha il 5 maggio e chi il 14. Chi quel giorno…”

Materazzi ricorda alla Juve Perugia: “C’è chi ha il 5 maggio e chi il 14. Chi quel giorno…”

L’ex giocatore nerazzurro ricorda la sconfitta dei bianconeri nell’ultima giornata di campionato: vinse il titolo la Lazio

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

“Come pioveva, così piangeva… (cit. Achille Togliani) C’è chi ha il 5 maggio e chi il 14 maggio, chi quel giorno era bagnato di pioggia e chi di lacrime…”. Marco Materazzi in un post sui social ricorda alla Juventus il giorno nel quale, come è successo all’Inter il 5 maggio 2002, ha perso lo scudetto all’ultima giornata, era successo due anni prima quando i bianconeri persero il titolo a favore della Lazio. Pioveva a dirotto e Collina decise comunque di far giocare la partita tra Juve e Perugia e in campo c’era anche Matrix.

L’ex giocatore ha postato una foto nella quale c’è lui che affronta Zidane. Lo stesso calciatore che ai Mondiali del 2006 lo colpì con una testata. Un conto sportivo non ancora chiuso evidentemente. Quel 14 maggio è successo alla Juve quanto è successo all’Inter 2000 anni dopo, ma chissà per quale motivo il 5 maggio risuona ancora clamoroso e la pioggia di Perugia no. Ci ha pensato l’ex difensore interista a ricordarlo a tutti, visto che a lui quella data terribile del 2002 la ricordano ogni volta. Eppure proprio la data scelta da Manzoni per una delle sue poesie più note è anche stata il primo scalino del Triplete vinto dall’Inter nel 2010. Materazzi lo ha definito “l’alba di un incubo”. Per gli altri. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy