Schelotto: “Inter, gol nel derby indimenticabile. Mourinho? Durante una partita mi fermò e…”

Schelotto: “Inter, gol nel derby indimenticabile. Mourinho? Durante una partita mi fermò e…”

Gli aneddoti raccontati dall’ex laterale nerazzurro

di Marco Macca, @macca_marco

C’è anche tanto spazio per l’Inter nell’intervista rilasciata da Ezequiel Matias Schelotto ai microfoni di TyC Sports, emittente argentina. L’ex esterno nerazzurro, infatti, ha raccontato vari aneddoti interessanti risalenti al tempo della sua esperienza a Milano:

INTER INCREDIBILE – “Arrivare all’Inter è inspiegabile, lo vedi dall’esterno e pensi a quanto deve essere grande. Quando arrivi, però, ti rendi conto che lo è molto di più. Ho incontrato giocatori arrivati all’Inter con esperienze incredibili, eppure avevano un’umiltà spettacolare. Quando sono arrivato ero senza parole, mi ci sono voluti circa tre giorni per scoprire dove fossi. Nello spogliatoio avevo Pupi Zanetti a destra e Stankovic a sinistra“.

GOL NEL DERBY – “E’ stato un momento indimenticabile, ancora oggi la gente mi riconosce per quello e i tifosi milanisti mi odiano. Sono entrato dritto in area al primo cross ricevuto, la palla mi è caduta in testa e ho dovuto solo spingerla. In quel momento ti passano per la testa tutti i sacrifici fatti. A fine partita il presidente Moratti mi disse che ero entrato nella storia del club”.

MOURINHO – “Josè è un grande, uno di quelli che ti stupiscono non solo per il loro modo di essere, ma anche per lo spettacolo. Tre anni fa in una sfida di FA Cup contro il Manchester United eravamo sul risultato di 1-0, la palla esce a lato e lui mi blocca dicendo: ‘Fermati, Fermati…’. Io fermo il gioco e a quel punto lui inizia a parlare con me per chiedermi dello Sporting Lisbona, di Brighton… parliamo anche del tempo. Non molto tempo fa in una sfida contro il Tottenham mi disse ‘smetti di correre’. Amo Josè Mourinho, è spettacolare“.

(Fonte: Tyc Sports)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy