Ziliani: “Pur di avere Conte l’Inter paga lui e Spalletti: la realtà è che la società…”

Sui social si parla della qualità della rosa dell’Inter, del mercato e del percorso di Conte

di Redazione1908

Nel dibattito social tra Biasin (che sostiene che l’Inter abbia una rosa completa e di qualità) e Pistocchi (che parlava di malumore per il mancato arrivo di Kanté) si è inserito anche Paolo Ziliani. Ecco il pensiero del giornalista del FQ: “Dico che se l’Inter si è sbarazzata di Spalletti, ancora a busta paga, per far sedere in panchina Conte ricoprendolo d’oro, voi potete anche discutere davanti a the e pasticcini: ma la realtà è che l’Inter si aspetta lo scudetto, solo che Conte nel frattempo è diventato De Canio”.

Pistocchi ha sottolineato le responsabilità della società nerazzurra: Se l’Inter dopo 9 anni di niente -9^con Stramaccioni, 8^ con Mancini- è tornata competitiva è per merito di Antonio Conte. Poi anche lui ha i suoi difetti, ma se hanno buttato via 500 mln € in giocatori senza vincere niente vuol dire che in società non sono bravi. O no? L’Inter ha fatto meno preparazione perché ha finito la stagione in agosto. E i suoi giocatori hanno fatto tante partite ravvicinate”.

A questa affermazione Ziliani ha risposto così: “Pur di avere Conte in panchina l’Inter spende 16,5 milioni netti l’anno (12 a lui, 4,5 a Spalletti), gli prende Lukaku, Barella, Hakimi, Vidal, Kolarov, Sanchez, Young (e sorvolo su Eriksen) e però senza Kantè è tutto vano, lui s’intristisce e cade in depressione?”
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy