Sanchez, strategia Inter definita: ecco l’offerta di Marotta all’agente. E lo United…

L’Inter vuole trattenere il cileno e l’offerta proposta è allettante

di Matteo Pifferi, @Pifferii

“Una partita a poker senza esclusione di colpi”. Apre così l’articolo del Corriere dello Sport in merito alla trattativa tra Inter e Manchester United per Sanchez: il club inglese aveva intimato ai nerazzurri di acquistare il cileno a titolo definitivo per non rischiare di perderlo per il rush finale di Europa League ma Marotta e Ausilio hanno dettato le proprie condizioni, proponendo un prestito con obbligo di riscatto ma a cifre più contenute o con un trasferimento a costo zero, se lo United decidesse di liberarsene.

PARTITA APERTA – Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, l’Inter ha studiato con cura la strategia che parte da una semplice considerazione: “Se Sanchez dovesse ritornare alla base, Solskjaer avrebbe indietro un giocatore che ha già scartato, ma che alla società andrà a costare un totale di 55-60 milioni di euro, tra ingaggio lordo e bonus, per le due stagioni che verranno“, rimarca il quotidiano che evidenzia come il ritorno in Champions League dei Red Devils porta ad un innalzamento degli stipendi di tutta la squadra, Sanchez compreso.

NODO INGAGGIO – Se lo stipendio di Sanchez rappresenta un nodo per lo United, lo è anche per l’Inter. I nerazzurri propongono a Felicevich (agente di Sanchez) un triennale da 7 mln di euro netti a stagione che, grazie al Decreto Crescita, peseranno come uno da 5, ossia la quota pagata per questa stagione. Da Sanchez è arrivata la disponibilità a ridursi più della metà dello stipendio ma il suo agente ha chiesto una buonuscita allo United. La partita è appena iniziata ma il tempo sta per scadere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy