FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Conte: “Zero gol con lo Shakhtar, è incredibile. Abbiamo dato tutto”. E poi litiga con Capello e Billò

L'allenatore nerazzurro era molto deluso alla fine della gara contro gli ucraini

Eva A. Provenzano

Serviva un gol e non è arrivato. Il biscotto il Real e il Borussia non lo hanno fatto per niente, ma all'Inter serviva vincere e quella vittoria non si è materializzata. Il pari contro lo Shakhtar elimina Conte e i suoi uomini dalla Champions. E non ci sarà neanche l'Europa League da giocare. L'allenatore nerazzurro ha analizzato la partita ai microfoni di Skysport.

Sono pareri vostri e li rispetto. Non mi trovano d'accordo. Penso che la squadra ci abbia messo tutto quello che ha da fare. Ha dell'incredibile in 180 minuti contro gli ucraini non riuscire a fare gol. Il loro portiere è stato migliore in campo all'andata e al ritorno. Non mi trovo d'accordo sulla mancanza di cattiveria. Quale cattiveria? Hanno messo in campo tutto quello che avevano. 

-Manca qualcosa nell'ultimo colpo, serve un salto di qualità in questo in campo internazionale soprattutto?

Sono valutazioni che vanno fatte a freddo e in maniera serena e non dopo un'uscita del genere. C'è rammarico e delusione. Non mi sento ma non è mancata cattiveria o concentrazione e determinazione. Ci è mancato il gol e se non segni non vinci. Non siamo stati neanche fortunati con gli arbitri e con il VAR. Se si va a ritroso sulle situazione non viste e non valutate, a parte questo c'è amarezza e delusione. Bastava un gol ma se non segni non vinci le partite. 

-Mancanza di energia piuttosto, sembrava mancasse quella. I cambi con maggiore qualità di Sanchez ed Eriksen non hai pensato di farli prima per dare energia che stava mancando?

Sanchez è entrato al 75esimo, venti minuti. Ci saremmo andato a sbilanciare con tre punte e Lautaro aveva finito l'energia. In mezzo al campo i giocatori erano quelli. O facevo entrare Sanchez come punta o Eriksen al posto di Gagliardini. Ho fatto entrare prima Sanchez ed Eriksen quando ho visto che Lautaro non ce la faceva più. 

-Partita buona ma è mancata la qualità quando loro si sono chiusi. Senza qualità le partite non si vincono e poi c'è stata la sfortuna. È sembrata un'Inter senza rabbia, di quella delle partite che si devono vincere per forza...

Non ho niente da rispondere.

- Passo indietro e problema di gioco dell'Inter in Europa? 

In che senso? Oggi loro hanno stravolto il loro sistema di gioco che è l'Ave Maria. Stravolgono il loro modo di giocare.

-A questa squadra in Europa avete fatto cinque gol ad agosto.

Ci hanno affrontato in maniera diversa infatti. Pensate prima di fare le domande.

-Mai un piano B per ribaltare le situazioni? 

Ce l'abbiamo ma non ve lo diciamo per non renderlo pubblico altrimenti ci parano pure il piano B e siamo rovinati. 

(Fonte: SS24)

tutte le notizie di

Potresti esserti perso