FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

esclusive

ESCLUSIVA Dalmat: “Inter macchina lanciata, derby partita chiusa. Punto tutto su…”

ESCLUSIVA Dalmat: “Inter macchina lanciata, derby partita chiusa. Punto tutto su…”

Le parole dell'ex calciatore nerazzurro in esclusiva per Fcinter1908.it a pochi giorni dal match con il Milan

Daniele Vitiello

Appena due anni all'Inter, ma a Milano ha lasciato un pezzo di cuore. Stephane Dalmat è ancora innamorato dei colori nerazzurri e della realtà che lo ha coccolato dal 2001 al 2003. Segue la squadra dalla Francia e spera di poterla vedere da vicino. Lo abbiamo intercettato, in esclusiva per Fcinter1908.it, a pochi giorni dal derby col Milan: "Milano mi manca. Ho trascorso due anni e mezzo in una città meravigliosa e sono stato molto felice. Ricordo la grande rivalità per un derby straordinario, la gente è molto simpatica. Giocare quelle partita è stato un onore per me. Quello che ricordo con più emozione è stata  la semifinale di Champions, avremmo meritato sicuramente di più. Se fossimo arrivati in finale contro la Juventus, avremmo vinto sicuramente. E' stato un grande peccato".

- Che partita ti aspetti?

"Credo, ma spero di sbagliare, che assisteremo ad una partita chiusa. Sarebbe bello vedere una gara spettacolare tra le due squadre".

- Le tre vittorie tra campionato e Champions dimostrano che l’Inter ha trovato l’equilibrio che cercava?

"La macchina ora è lanciata. E' normale aver perso qualcosa con il cambio di allenatore e la perdita dì due pilastri come Lukaku e Hakimi, ma questa squadra ha qualità. L Inter farà una bella stagione".

- Sarà un derby importante per Calhanoglu dopo il trasferimento di questa estate.

"Affrontare la tua ex squadra è sempre speciale, soprattutto quando ti trasferisci in un club della stessa città. Sarà sicuramente particolare per lui, ma non deve preoccuparsi. Deve stare tranquillo e giocare come sa fare. So che parlare è più facile che farlo, ma è il consiglio che mi sento di dargli".

- Chi può decidere la partita?

"Punto tutto su Lautaro e Dzeko. Il bosniaco mi piace molto".

- A proposito di Lautaro: con il rinnovo è pronto a trascinare l’Inter?

"Indossa la 10 che proposero anche a me quando Seedorf andò via, anche se questo numero non ha più lo stesso valore oggi. Credo nelle sue qualità, per me sarà il riferimento dell'Inter del futuro".

tutte le notizie di