ESCLUSIVA Frey: “Inter da scudetto, mercato devastante. Nedved manca di rispetto perché…”

ESCLUSIVA Frey: “Inter da scudetto, mercato devastante. Nedved manca di rispetto perché…”

Le parole dell’ex portiere ai microfoni di Fcinter1908.it: “Di solito gennaio è sessione di ritocchi, l’Inter invece ha preso giocatori importanti”

di Daniele Vitiello, @DanViti

Vigilia di campionato, sale l’adrenalina. In casa Inter i fari sono puntati sul derby di domani sera. Per discutere del momento della squadra di Conte, abbiamo intervistato l’ex portiere nerazzurro Sebastien Frey. Queste le sue parole ai microfoni di Fcinter1908.it: “Il derby è una partita importante per tanti motivi. Non solo per la classifica, è la partita di Milano. Vedo bene l’Inter, ha un allenatore che sta preparando i giocatori nel modo giusto. Hanno lasciato un po’ di punti in giro, ma rimangono sicuramente in corsa per lo scudetto. Sarà una partita fondamentale per tenere vicina la Juve”.

Quanto peserebbe l’eventuale assenza di Handanovic?
“Rinuncerebbe al capitano e ad un giocatore carismatico. Riesce sempre a fare la differenza, sarebbe un giocatore importante in meno. Se dovesse mancare, voglio pensare che Padelli sarà all’altezza della situazione”.

Soddisfatto del mercato? 
“E’ stato devastante. Di solito è una sessione di ritocchi, invece l’Inter ha preso giocatori molto importanti. Eriksen è un regista di grande qualità, Young ha l’esperienza giusta ed arriva dalla Premier League così come Moses che ha giocato in Inghilterra in passato. Sono riusciti a migliorare una rosa comunque importante”.

Si è parlato molto negli ultimi giorni dello sfogo di Commisso e delle parole di Nedved. Anche tu sei intervenuto sui social…
“Vorrei chiudere la questione senza amplificarla ulteriormente. Sono del parere che nel momento in cui parla il presidente della Fiorentina eventualmente debba rispondergli il presidente della Juventus. Ho trovato le dichiarazioni di Nedved completamente fuori luogo. Una mancanza di rispetto. Commisso non ce l’aveva con la Juve, ma più in generale con il sistema. Si può essere d’accordo o meno, ma non toccava a Nedved rispondere. Ho giocato nella Fiorentina per sei anni e mi ha dato fastidio quanto accaduto. Spero ci sarà modo di trovare un punto di incontro tra le proprietà e la Lega. Chi ha parlato di nuova Calciopoli per me è andato oltre. Mi auguro che non ci sarà mai più nulla di simile”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy