Biasin a Ceferin (Uefa): “Basta temporeggiare, aspetta la politica per liberarsi da responsabilità?”

Biasin a Ceferin (Uefa): “Basta temporeggiare, aspetta la politica per liberarsi da responsabilità?”

Il giornalista manda un messaggio diretto al numero uno del calcio europeo in un editoriale pubblicato oggi sulle pagine di Libero

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

Sulle colonne di Libero, Fabrizio Biasin lancia l’appello al presidente della Uefa Aleksander Ceferin. Per il noto giornalista, la soluzione immediata è la sospensione di tutte le competizioni calcistiche, evitando qualsiasi pericolo di contagio con la disputa delle sfide tra porte aperte e porte chiuse.

Ma davvero non vede tutto questo? Cosa sta aspettando, che la politica faccia il primo passo e la liberi da ogni responsabilità? Suvvia, Aleksander, ascolti noialtri fessi, rinvii il primo “Europeo itinerante” programmato a giugno (una manna per il virus…) e la smetta di temporeggiare, che poi è l’errore commesso da queste parti fino a tre giorni fa. Rinvii l’Europeo e sospenda tutto quanto, questa è l’unica possibilità per sperare di portare a termine – a giugno inoltrato e virus permettendo – i nostri tornei nazionali. Viceversa continueremo a perdere tempo tra una partita rinviata e un’altra a porte chiuse e, non solo non giocheremo l’Europeo a giugno (perché non lo giocheremo, anche solo per il fatto che tra un paio di settimane si dovrebbero disputare gli spareggi qualificazione), ma non daremo neppure mezza speranza al resto del calcio (sì, pure la Champions). Signor Ceferin, batta un colpo, ci dica qualcosa, prenda una decisione, anche solo per una questione “strategica”: oggi la sua potrebbe ancora risultare ‘una scelta’, domani sarà semplicemente ‘un obbligo’“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy