GdS – Real Madrid, Zidane ritrova Hazard e studia il tridente. Preoccupa un caso Covid

Il punto della situazione dei madrileni alla vigilia della sfida di Champions con l’Inter tra le probabili scelte e il caso Covid

di Alessandro De Felice, @aledefelice24
Karim Benzema e Eden Hazard

Asensio, Benzema e Hazard, per la prima volta tutti insieme in una partita ufficiale. Dopo oltre un anno, Zinedine Zidane ha potuto schierare dall’inizio il nuovo tridente dei ‘Blancos‘, che nelle sue intenzioni e in quelle del presidente Florentino Perez avrebbero dovuto rinnovare i fasti della BBC, Bale-Benzema-Cristiano. L’arrivo del fantasista belga, secondo La Gazzetta dello Sport, fu uno dei pochi che metteva d’accordo Zidane e Perez: “Il Madrid offrì al Chelsea oltre 100 milioni di euro per prendere Eden Hazard, che si sarebbe svincolato gratuitamente solo 12 mesi dopo. […] Non ci furono tentennamenti“.

La Rosea aggiunge: “I tre in questi 15 mesi di convivenza prima di sabato erano stati insieme in campo solo tre volte, mai dall’inizio e per appena 44 minuti complessivi accumulati contro il Valencia in Liga, City e Borussia Monchengladbach (la scorsa settimana) in Champions. In assenza di uno o due elementi del tridente Zidane ha provato con Vinicius, Jovic, Rodrygo o Mariano. Senza mai trovare l’incastro giusto. Con l’Huesca il Madrid ha vinto bene, il tridente è piaciuto, Hazard ha segnato il suo secondo gol con la maglia blanca, a 13 mesi dal primo“. E con l’Inter, domani sera, potrebbe esserci proprio spazio per i tre già dal primo minuto.

Eden Hazard, Real Madrid
Getty Images

Intanto in casa Real tiene banco la questione legata a un caso positivo al Covid-19. A rivelarlo i testi antigeni rapidi. Il calciatore in questione, il cui nome non è stato rivelato dal club madridista, è stato sottoposto al tampone insieme ai compagni ma i risultati non sono stati comunicati.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy