Niang fenomeno? Per ora di bravate. Con lui anche M’Vila che…

Niang fenomeno? Per ora di bravate. Con lui anche M’Vila che…

di Lorenzo Roca, @Lorinc74

Il nuovo fenomeno del calcio rossonero Mbaye Niang al momento fa parlare di sé più per le bravate che per meriti sportivi. Dopo l’episodio dello scorso settembre, quando venne fermato dalla polizia al volante senza patente, si spacciò per il compagno di squadra più grande di lui, il giovane attaccante del Milan è stato protagonista di un’altra bravata, stavolta mentre era impegnato con la nazionale francese Under 21. Tra le due gare degli spareggi per la fase finale degli Europei di categoria, Niang e altri quattro compagni di squadra sono “scappati” di nascosto dal ritiro di Le Havre e in taxi sono andati in una discoteca agli Champs-Elysées facendo ritorno all’alba. Facebook però li ha stanati e così Niang, Yann M’Vila, Antoine Griezmann, Chris Mavinga e Wissam Ben Yedder saranno oggetto di un procedimento disciplinare da parte della Federcalcio francese, dopo esser stati a rapporto dal tecnico Mombaerts. Chi rischia grosso è soprattutto M’Vila, che a fine luglio si è beccato un rimprovero formale per non aver stretto la mano all’allora ct Blanc dopo essere stato sostituito nella partita con la Spagna.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy