Arrivati all’Inter da svincolati, ma col destino opposto. De Vrij tornato al top, Godin a singhiozzo

Arrivati all’Inter da svincolati, ma col destino opposto. De Vrij tornato al top, Godin a singhiozzo

I due difensori sono arrivati all’Inter a parametro zero, ma il futuro dei due giocatori potrebbe essere diverso

di Andrea Della Sala, @dellas8427
L’Inter negli ultimi anni ha puntato parecchi su giocatori svincolati per rinforzare la propria rosa. Giocatori come De Vrij e Godin sono arrivati a parametro zero, ma nel corso di questa stagione hanno avuto un rendimento differente. Se l’olandese è un pilastro della formazione di Conte, ancor più valorizzato dalla difesa a tre, lo stesso non può dire dell’ex Atletico Madrid. Godin ha faticato parecchio in questa stagione, non trovando continuità e vedendo Bastoni passargli davanti più volte.
“Ad oggi l’affare l’Inter l’ha fatto senza dubbio con De Vrij. L’ex Lazio, al di là dell’alto rendimento difensivo (86 respinte e 20 conclusioni in porta bloccate), ha una percentuale di passaggi riusciti del 91.6%, con una media di palloni giocati superiore a 61. De Vrij ha servito 3 assist in campionato, conseguenza anche delle sue molte verticalizzazioni (258). Conte infatti a lui si affida molto per la costruzione del gioco nel caso in cui Brozovic sia marcato”, riporta Tuttosport.
Situazione diversa quella di Godin che, come detto, non è riuscito a imporsi come ci si aspettava.L’uruguaiano ha mostrato a singhiozzo la sua forza, mentre sono emersi spesso errori di posizionamento. E a 34 anni non è facile rimettersi in gioco. Tant’è vero che periodicamente sono circolate voci su un possibile addio a fine stagione, anche se l’ingaggio da 6 milioni non semplificherà le eventuali operazioni di separazione”, aggiunge il quotidiano.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy