Tommasi: “L’auspicio di tutti è che i verdetti vengano dati dal campo. Sugli stipendi…”

Il presidente dell’Assocalciatori Damiano Tommasi ha parlato a Radio Sportiva del taglio stipendi e della ripresa della Serie A

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Il presidente dell’Assocalciatori Damiano Tommasi ha parlato a Radio Sportiva del taglio stipendi e della ripresa della Serie A una volta terminata l’emergenza Coronavirus:

“Taglio stipendi? Momento di interlocuzione, parliamo con le varie leghe, per capire le potenzialità dei nostri accordi che devono essere condivisi. Tutto questo si sta discutendo in previsione della malaugurata ipotesi che non si possa riprendere la stagione. Iniziativa della Juventus sugli stipendi? Per noi l’obiettivo è che ci siano accordi tra giocatori e club e non contenziosi. C’è da capire le esigenze delle parti e la tempistica. Il tema che ci sta maggiormente coinvolgendo riguarda le categorie che non sono la Serie A e come garantire la retribuzione per le fasce di reddito più basse. Quella della cassa integrazione è un’ipotesi che si sta portando avanti con governo e federazione”

“Tornare in campo sarebbe un bella notizia perché significherebbe essere fuori dall’emergenza. La prima regola sono le condizioni di sicurezza sanitaria, dovremo attenerci a quelle. Ad oggi possiamo solo limitarci a dire ‘non prima di’ per una data di ripresa. Il tema della chiusura dei campionati ha anche un risvolto sportivo, l’auspicio è lasciare al campo i verdetti. Giocare in estate? Ultimo dei problemi, l’attività comunque riprende sempre in quei mesi dopo la sosta”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy