Inter, Pinamonti la chiave per arrivare a Izzo. E Conte rimette in discussione la difesa

Inter, Pinamonti la chiave per arrivare a Izzo. E Conte rimette in discussione la difesa

I nerazzurri mettono nel mirino il difensore del Torino

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Armando Izzo, Torino

L’Inter non perde di vista Armando Izzo: il difensore del Torino è uno degli obiettivi della dirigenza nerazzurra per puntellare il reparto arretrato, e in estate i due club potrebbero sedersi a un tavolo per discutere del suo futuro. Un dettaglio da non trascurare, secondo Tuttosport, sarebbe il passaggio del centrale napoletano sotto la procura di Mino Raiola, agente anche di Andrea Pinamonti:

A rendere meno limpida la sua situazione è giunta la separazione dallo storico procuratore Palermo per passare sotto la regia ufficiosa di Mino Raiola. Uno che non solo ha proficue relazioni con Cairo ma è anche l’agente di Andrea Pinamonti, ventenne attaccante trentino ora in prestito al Genoa ma di proprietà interista e in procinto di rientrare alla casa madre a giugno, previo versamento al club rossoblù di 20 milioni per il controriscatto“.

CHIAVE PINAMONTI – “Pinamonti al Torino continua a piacere, a maggior ragione adesso che sulla panchina granata è arrivato Moreno Longo che già lo aveva allenato con profitto a Frosinone. Normale dunque che la sua candidatura torni d’attualità in prospettiva estiva, considerato come il suo impiego futuro nell’Inter di Lukaku-Lautaro-Sanchez (sempre che non arrivi ancora qualche altra punta top) non sia quotatissimo dai bookmakers“.

DIFESA IN DISCUSSIONE – “Dopo gli entusiasmi iniziali per il trio Godin-De Vrij-Skriniar, Conte ha rimesso in discussione la retroguardia e, al momento, l’unico sicuro di rimanere al suo posto è l’olandese; lo sloveno è bravo ma non totalmente a suo agio nella difesa a 3 e, a fronte di adeguata offerta, potrebbe migrare; l’uruguaiano sta cominciando a pagare dazio ai 34 anni e sembra in uscita anticipata rispetto al 2022 del contratto firmato a parametro zero. Orizzonti più luminosi sorridono piuttosto a Bastoni, brillante nell’impostazione, e nel radar di Marotta ci sono il veronese Kumbulla e il belga Vertonghen del Tottenham“.

I COSTI – “In questo rimpasto della difesa – considerato che Conte vorrà almeno due potenziali titolari per ruolo – potrà appunto esserci posto anche per Izzo: che a 3 sa giocare e pure molto bene, quando vuole, e la cui cessione certo non provocherebbe più sommosse di popolo anti Cairo. Il quale comunque, per Izzo, chiede almeno 30 milioni. Da cui detrarre Pinamonti o meno“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy