Gds – Lautaro, impossibile il blitz del Barça. E ora la contromossa Inter: ma senza fretta

Gds – Lautaro, impossibile il blitz del Barça. E ora la contromossa Inter: ma senza fretta

Il club nerazzurro si metterà al lavoro per blindare l’argentino

di Marco Astori, @MarcoAstori_

12 ore alla scadenza della clausola da 111 milioni di euro di Lautaro Martinez e l’ipotesi Barcellona potrebbe sfumare definitivamente. Lo spiega La Gazzetta dello Sport, che afferma come sia ormai impossibile un blitz dei catalani per sborsare l’intera cifra per il ragazzo: “Stasera si chiude la finestra che permette all’argentino di avvalersi della clausola da 111 milioni di euro concordata con l’Inter due estati fa. Ormai siamo solo alla teoria. Impossibile pensare che Bartomeu e il suo staff concertino con i vertici nerazzurri una trattativa-lampo. In viale della Liberazione non hanno mai accettato l’idea di scendere sotto quota 90 milioni, ammettendo al massimo l’inserimento di un giocatore nella trattativa. Ma anche questa ipotesi va ormai coniugata al passato remoto.

E ora i nerazzurri preparano la contromossa: “In principio Marotta e Ausilio avevano pensato di mettere subito tranquillo il ragazzo, proponendogli di avviare in fretta la trattativa per prolungare il legame con i nerazzurri sino al 2025. Invece gli ultimi avvenimenti hanno consigliato cautela. I manager di Zhang sanno bene che nella testa dell’entourage di Lautaro Martinez ci sono quei 10 milioni di euro netti proposti dal Barça per portarlo alla corte del suo sponsor Leo Messi. Attualmente il Toro guadagna 2,4 milioni di euro netti a stagione, più bonus. Un target importante per un debuttante sbarcato in Italia nell’estate 2018. Ma ora quelle cifre sono al di sotto del suo attuale livello. È il motivo per cui l’a.d. Marotta ha concertato con la proprietà un rinnovo al raddoppio: vale a dire 5 milioni netti a stagione per il prossimo quinquennio. Sarà sufficiente questo riconoscimento per ottenere il sì del giocatore e dei suoi rappresentanti? La questione, prima o poi, diventerà d’attualità”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy