Godin-Inter, Cds: “La separazione sembra inevitabile”: lo scenario. Alle porte un record… negativo

Godin-Inter, Cds: “La separazione sembra inevitabile”: lo scenario. Alle porte un record… negativo

L’uruguaiano, riporta il quotidiano, potrebbe lasciare Milano già dopo un anno

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Probabilmente nessuno, nel gennaio 2019, al momento della notizia dell’accordo tra l’Inter e Diego Godin, si sarebbe mai aspettato un andamento del genere. Poco utilizzato da Antonio Conte, che spesso gli ha preferito il ben più giovane Alessandro Bastoni, e autore spesso di prestazioni ben al di sotto dei suoi standard. “Diego Godin riflette fin d’ora sul futuro, l’Inter troppe volte ha fatto a meno di lui”, scrive il Corriere dello Sport. L’uruguaiano è poi di fronte ad un possibile record negativo: questa potrebbe essere la stagione in cui ha messo a segno meno presenze in campionato in tutta la sua carriera.

“La separazione sembra inevitabile”, titola quindi il quotidiano romano. Che spiega anche come le cifre del contratto di Godin portino alla riflessione l’Inter: 5.5 milioni a stagione, il secondo ingaggio più alto della rosa, e un contratto fino al 2022 sono pesanti per un giocatore che al momento è una riserva. “Godin potrebbe finire proprio allo United che lo aveva cercato anche durante l’ultimo segmento della sua avventura all’Atletico. E’ una delle soluzioni per il prossimo anno, probabilmente l’uruguaiano comincia a pensarci fin d’ora. L’addio all’Inter, ad ogni modo, è da prendere in considerazione. Il sipario potrebbe calare molto prima del previsto. E sullo sfondo c’è pure il Valencia, che punta a sistemarsi ancora nei posti per la Champions League”, conclude il Corriere dello Sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy