Milik, l’Inter rompe gli indugi: tentativo già per gennaio, operazione “alla Eriksen”

L’attaccante polacco viene ritenuto l’elemento ideale per rinforzare il reparto avanzato dei nerazzurri

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Arkadiusz Milik, Napoli

L’Inter guarda con grande attenzione in casa Napoli: il mercato dei calciatori in scadenza di contratto propone due elementi che potrebbero fare al caso dei nerazzurri, entrambi non intenzionati a rinnovare con il club di De Laurentis. I nomi? Arkadiusz Milik e Nikola Maksimovic. Due occasioni a zero per la prossima stagione, ma anche per gennaio. In particolar modo l’attaccante polacco, che potrebbe risolvere i problemi del reparto avanzato interista sia per il presente che per il futuro, come scrive Tuttosport.

Arkadiusz Milik, Napoli
Getty Images

L’UOMO GIUSTO – “I suoi eventuali gol varrebbero per il presente, ma anche per il futuro: Milik, infatti, sarebbe l’ideale vice-Lukaku da gennaio a maggio per cercare di raggiungere gli obiettivi di questa stagione, poi potrebbe divenire l’erede di Lautaro Martinez nell’annata ’21-22 se l’argentino dovesse tornare a essere un tormentone del mercato estivo sul versante spagnolo, con Barcellona e Real Madrid di nuovo in pressing per averlo“.

Getty Images

L’ESEMPIO ERIKSEN – “L’Inter è assai interessata per luglio, quando il giocatore sarà svincolato, ma le esigenze tecniche di Conte, i continui acciacchi di Sanchez e un Pinamonti che non è ancora riuscito a imporsi, stanno convincendo il club a fare uno sforzo per portarlo già a inizio 2021 a Milano, sulla falsariga di quanto fatto un anno fa con Eriksen, bloccato per luglio, ma poi acquistato a gennaio“.

LA RICHIESTA DEL NAPOLI – “Ovviamente non sarà semplice trattare con De Laurentiis che in estate chiedeva 25 milioni. Ora il prezzo calerà, vista la scadenza di contratto più vicina e quattro mesi senza gare ufficiali in azzurro, ma il presidente del Napoli difficilmente esporrà un prezzo di saldo. L’Inter non intende spendere 20 milioni, inoltre per mettere sul piatto un’offerta concreta sarà comunque necessario prima vendere giocatori come Vecino (che piace a Gattuso, ma anche al Torino), Eriksen e magari Nainggolan se non dovesse convincere Conte da qui a Natale“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy