Sensi, Marotta ha chiuso in 48 ore. Ma l’Inter deve ringraziare un altro per lo scippo al Milan

Sensi, Marotta ha chiuso in 48 ore. Ma l’Inter deve ringraziare un altro per lo scippo al Milan

Ecco chi è il vero regista dell’operazione

di Marco Astori, @MarcoAstori_
Stefano Sensi esulta con la maglia dell'Inter

Ad oggi, è Stefano Sensi l’acquisto del mercato estivo che più ha soddisfatto in casa Inter. Il centrocampista sta passo passo mostrando tutta la sua qualità ed è già entrato nei cuori dei tifosi grazie ai suoi gol e alle sue giocate. Calciomercato.com ha svelato chi lo ha portato in nerazzurro lo scorso giugno: “L’uomo che lo ha portato all’Inter è stato Beppe Marotta, con la regia di Lele Oriali che lo conosce bene dalla Nazionale. Mancini ne è sempre stato un estimatore, Oriali lo ha studiato e consigliato ad Antonio Conte per qualità, talento, tempi di apprendimento rapidi. Detto, fatto.

A chiudere l’operazione lampo è stato proprio Marotta grazie agli ottimi rapporti col Sassuolo: plusvalenze con altri giovani nell’affare e Sensi preso in 48 ore grazie a un prestito con diritto di riscatto, abbassando pure la richiesta iniziale da 35 milioni con sconto ulteriore. Il contatto con l’agente Giuseppe Riso per chiudere il quinquennale coi nerazzurri e un altro gioiello in quest’Inter che se lo gode.

Ma cos’è successo davvero col Milan? Sì, i rossoneri lo hanno seguito a lungo e per diverse settimane lo hanno avuto praticamente in pugno. Maldini però ha proposto un prestito biennale senza garanzie sul riscatto, formula che non ha mai convinto il Sassuolo, tempi rallentati e così ha saputo inserirsi l’Inter. Sensi ha dato il via libera, i rossoneri hanno poi virato su Bennacer, il resto è storia. Stefano si gode San Siro, con la sensazione che sia solo l’inizio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy