Castrovilli: “Mercato? Sono molto legato alla Fiorentina”. Ma a gennaio l’Inter…

Il centrocampista viola svia le domande sul proprio futuro

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Gaetano Castrovilli, Fiorentina

Oggetto del desiderio di numerosi top club come Inter e Juventus, Gaetano Castrovilli si è imposto nel corso della stagione come uno dei giovani talenti più interessanti del nostro calcio, tanto da meritarsi la convocazione in Nazionale. Intervistato dal Corriere della Sera, il centrocampista della Fiorentina ha preferito sviare sul suo futuro.

Tanti club la corteggiano, ma lei ha scelto di legarsi alla Fiorentina sino al 2024. Cosa l’ha convinta del progetto americano?
La città è meravigliosa e mi ha accolto benissimo. Mi sento molto legato alla Fiorentina, alla gente che mi sostiene e al presidente Commisso, sempre pronto a riempirmi di elogi. Mica è facile avere un feeling così naturale e immediato“.

La sua prima stagione in serie A è stata piena di momenti che non dimenticherà. Ne scelga uno.
Il primo gol a San Siro contro il Milan. Ancora oggi, se ci penso, faccio fatica a credere che sia successo per davvero“.

Dal viola all’azzurro. Pochi mesi dopo l’esordio in serie A è arrivata la convocazione di Mancini…
In Nazionale c’ero stato con le giovanili, ma la prima squadra è un’altra cosa. Era il mio sogno di bambino e il fatto che il c.t. mi abbia fatto respirare l’aria del gruppo mi ha dato un’ulteriore spinta. L’Europeo nel 2021 è una chance, ma niente è scontato: dipenderà dalla mia crescita e da quella con la Fiorentina. La squadra può aiutarmi e farò di tutto per esserci“.

RETROSCENA INTER – Il Corriere della Sera, inoltre, rivela un ulteriore retroscena di mercato avvenuto a gennaio: “L’Inter, spinta da Conte, a gennaio era addirittura disposta a acquistarne il cartellino e lasciarlo sei mesi a Firenze“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy