Ciccio Valenti: “Incubo? Non arrivare in orario al derby. Per punirmi mio padre…”

Giacomo ‘Ciccio’ Valenti è stato intervistato ai microfoni di Inter Channel ed ha raccontato alcuni simpatici aneddoti sul suo passato.

di Simona Castellano, @Simo_Castellano

Giacomo ‘Ciccio’ Valenti è stato intervistato ai microfoni di Inter Channel.

Queste le parole del noto tifoso interista: “Punzione più grande? Mio padre per due volte mi ha tagliato sotto il naso la tessera dell’Inter. Avevo quella ridotta. Una volta perché avevo scritto sul diario ‘Domani non si va scuola’, quando in realtà si usciva prima. Un’altra volta ho fatto una cosa brutta brutta che non dico. Questa è stata la punizione di mio padre. L’incubo ricorrente era non arrivare in tempo per vedere il derby. L’incubo, anni dopo, è stato essere riuscito a vederli, poi ci siamo rifatti. Gol Djorkaeff? Che bellezza quel gol, Nicola Savino non sapeva di questo gol, gliel’ho dovuto suggerire io. Ricordo anche i gol di Müller. Ho visto sempre tutto“.

(Fonte: Inter Channel)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy