Biasin: “Nainggolan resta, Kumbulla solo se parte Skriniar. Eriksen, un delitto cederlo”

Del mercato dell’Inter e delle trattative che sta portando avanti il club nerazzurro ha parlato il giornalista Fabrizio Biasin

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Del mercato dell’Inter e delle trattative che sta portando avanti il club nerazzurro per accontentare il tecnico Antonio Conte ha parlato il giornalista Fabrizio Biasin sulle pagine di Libero:

“L’Inter di cose ne sta facendo persino troppe: Hakimi è arrivato a suo tempo, Kolarov pure, per Vidal è sempre il giorno buono («siamo ai dettagli» e te la cavi facile), Kumbulla arriva solo se Skriniar va via, Darmian è pronto a firmare un quadriennale, Nainggolan è destinato a restare, Perisic a partire, Godin è in uscita, Ranocchia pure, Vecino anche, Asamoah che te lo dico a fa’. E poi resta il grande nodo da sciogliere: arriverà Kante, ovvero il centrocampista francese del Chelsea e prediletto di Conte? Difficilissimo: servono 60 milioni e la volontà dei Blues. Per provare a sognare l’Inter deve in ogni caso liberarsi di uno tra Eriksen (sarebbe un delitto, opinione di noi altri) o Brozovic (che proprio contro Kante, qualche giorno fa, ha giocato un partitone). La buona notizia? L’Inter farà il suo esordio una settimana dopo rispetto agli altri, a Firenze (il recupero del 1° turno col Benevento è programmato il 30 settembre alle 18, così comeUdinese-Spezia. Alle 20.45 Lazio-Atalanta)”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy