Mourinho: “Eriksen-Inter? Sapevo del suo addio sin dal primo giorno. Ma io e il presidente…”

Mourinho: “Eriksen-Inter? Sapevo del suo addio sin dal primo giorno. Ma io e il presidente…”

Le parole di Mourinho su Eriksen

di Matteo Pifferi, @Pifferii

José Mourinho è tornato a parlare di Christian Eriksen, approdato nel mercato di gennaio all’Inter:

“Il giorno nel quale sono arrivato sapevo che non avrebbe firmato il rinnovo. Non potevo dirlo perché avevamo un accordo morale ma Christian mi ha detto che aveva già preso la decisione e non c’erano alternative. Da quel momento ho provato a costruire e pensare la squadra senza di lui. Ecco perché non ha giocato così tanto”.

TOTTENHAM – “Io e il presidente Levy abbiamo cercato di gestire al meglio la situazione in un modo intelligente. Per me, provare ad avere un giocatore senza grandi motivazioni ma con professionalità mentre per Levy fare un grande affare con un giocatore a sei mesi dalla scadenza di contratto”.

ERIKSEN – “Ho provato a convincere Toby  [Alderweireld, ndr] quando lui mi ha detto che aveva dubbi sul suo futuro ma Christian mi ha detto che aveva già preso la sua decisione. Christian era un bravo ragazzo nello spogliatoio. Sempre positivo e con tanto rispetto ma con il limite di qualcuno che voleva andare via. Si poteva percepire che in alcune partite non era il vero Christian ma è normale. Saremmo stati felici se fosse rimasto fino a giugno, ci avrebbe dato una mano con il suo talento ma ora importa il futuro del club e il futuro del club aveva necessità di un buon affare, cosa che Levy ha ottenuto”.

(Daily Mail e Guardian)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy