Mercato, l’Inter pensa a 2 colpi. Eriksen, è addio. Ma c’è un Piano A e un piano B

Un centrocampista e un attaccante, sono queste le priorità di mercato dell’Inter per il prossimo mercato di gennaio

di Redazione1908
Malgrado l'emergenza Covid, che sta condizionando conti e bilanci dei club di tutta Europa, l'Inter prosegue il suo percorso di crescita

Un centrocampista e un attaccante. Sono queste le priorità di mercato dell’Inter per il prossimo mercato di gennaio. Ma le mosse in mediana dipenderanno soprattutto dal futuro di Christian Eriksen. Ausilio e Marotta pensano a un Piano A e a un Piano B, due soluzioni diverse per consegnare a Conte un reparto più completo rispetto a quello attuale, ricco di mezzali ma privo di mediani puri che sappiano impostare, per attuare quel 3-4-1-2 che nelle ultime settimane è diventato il modulo di riferimento del tecnico salentino.

Getty Images

Le probabilità di arrivare a un profilo top sono risicate e direttamente collegate all’addio di Christian Eriksen. Inserendo il danese (ormai fuori dal progetto dopo le parole di Marotta ndr) in un eventuale scambio, l’Inter si aprirebbe la possibilità di migliorare sensibilmente il centrocampo, inserendo in rosa anche esperienza e leadership. In caso contrario, quindi se Eriksen non lasciasse Appiano Gentile, i nerazzurri non scartano l’idea di rinforzarsi con un giovane di prospettiva.

Nicolò Rovella, Genoa
Getty Images

I fari sono puntati su Nicolò Rovella, che Preziosi vuole provare a tenere a Genova. L’Inter ne parla con l’agente Riso, sul calciatore c’è anche il concreto interesse della Juventus ma i nerazzurri in questo momento sembrano avere i favori del calciatore. L’operazione è comunque impostata per il futuro, perché in viale della Liberazione sono convinti che l’operazione Rovella sia da condurre a prescindere. Ma non dovesse partire Eriksen, l’Inter potrebbe provare ad accelerare i tempi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy