Fiorentina-Inter 1-2: Lukaku non perdona, piegata la viola nei minuti finali

L’Inter affronterà la Fiorentina per gli ottavi di finale della Tim Cup

di Redazione1908

FIRENZE – L’Inter accede ai quarti di finale di Tim Cup dove affronterà il Milan. Ci vogliono 120 minuti per piegare la Fiorentina e non poche occasioni da gol create e fallite. Apre la danze Vidal su calcio di rigore, la Fiorentina replica con Kouame nella ripresa me l’Inter può recriminare per le troppe occasioni da gol fallite. Due con Lautaro, due con Sanchez, un paio con Hakimi, una con Lukaku prima che il belga – nei minuti finali – trovasse la zampata vincente. Una gara molto tattica con due squadre che hanno fatto vedere buone trame in campo ma che ha visto uscire vincitrice quella che più ha meritato il passaggio del turno.

Ora comodi, ci aspetta il derby.

FIRENZE – Ottavi di finale in gara e secca e possibile derby ai quarti di finale. L’Inter deve centrare ad ogni costo il passaggio del turno in Coppa Italia che la vedrà impegnata contro la Fiorentina al Franchi. Conte cambia in ogni reparto dando minuti ai giocatori meno utilizzati e tra questi non si può non notare Eriksen. Il danese ha la sua occasione, impiegato da vertice basso di centrocampo – al posto di Brozovic – dovrà convincere Antonio Conte e guadagnarsi la fiducia che tutti i tifosi nerazzurri ripongono in lui. In difesa tornano Ranocchia e Kolarov con Skriniar. Spazio a Sensi a centrocampo insieme a Gagliardini mentre in attacco ci sarà Lautaro con Sanchez

QUESTE LE FORMAZIONI UFFICIALI

FIORENTINA (3-4-2-1): 1 Terracciano; 4 Milenkovic, 2 Martinez Quarta, 98 Igor; 22 Caceres, 6 Borja Valero, 34 Amrabat, 3 Biraghi; 10 Castrovilli, 92 Eysseric; 11 Kouame.
A disposizione: 33 Brancolini, 69 Dragowski, 5 Bonaventura, 8 Duncan, 9 Vlahovic, 20 Pezzella, 23 Venuti, 27 Barreca, 28 Montiel, 29 Krastev, 32 Dalle Mura, 77 Callejon.
Allenatore: Cesare Prandelli.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 13 Ranocchia, 11 Kolarov; 15 Young, 5 Gagliardini, 24 Eriksen, 22 Vidal, 14 Perisic; 7 Sanchez, 10 Lautaro.
A disposizione: 27 Padelli, 97 Radu, 2 Hakimi, 6 de Vrij, 9 Lukaku, 23 Barella, 77 Brozovic, 95 Bastoni.
Allenatore: Antonio Conte.

Arbitro: Massa.
Assistenti: Vecchi, Di Iorio.
Quarto Uomo: Prontera.
VAR: Aureliano.
Assistente VAR: Costanzo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy