Lukaku: “Feeling con Lautaro? Ecco il segreto. Conte? Nell’intervallo contro il Milan…”

Il belga ha risposto a delle domande dei tifosi su Twitter

di Matteo Pifferi, @Pifferii

Romelu Lukaku ha risposto a delle domande fatte dai follower su Twitter. Il centravanti dell’Inter ha parlato anche della sua avventura in nerazzurro, con particolare menzione per il feeling con Lautaro. Ecco le domande e risposte.

Qual è il tuo gol preferito con l’Inter finora? Probabilmente ce ne saranno altri…

“Il mio primo gol (contro il Lecce, ndr). E’ stato l’inizio di tutto”.

C’è stato un allenatore che ha creduto in te tanto quanto Antonio Conte?

“Tutti gli allenatori che ho avuto hanno avuto un grande impatto su di me. Sono grato a tutti loro”.

Qual è il tuo gol preferito in Nazionale?

“Il numero 50 perché è avvenuto nel giorno del compleanno di mia mamma”.

Se non fossi diventato calciatore, cosa avresti fatto?

“Non mi sono mai fatto questa domanda. Avevo l’obiettivo di centrarlo per provvedere alla mia famiglia”.

Sei un grande attaccante e il tuo feeling con Lautaro è grandioso. Come ci siete riusciti in così poco tempo?

“La chiave è la comunicazione”.

Qual è la cosa migliore di giocare a Milano?

“Giocare in un San Siro pieno è grandioso. Lo amo”.

Qual è il tuo gol più bello con l’Inter?

“Il secondo con il Genoa, ho mostrato un po’ di qualità”.

Giocherai ancora in Premier League e tornerai all’Everton?

“Non penso ma mi è piaciuto davvero giocare per l’Everton”.

Quali sono le differenze principali tra Serie A e Premier League?

“Qui tatticamente sei testato ogni settimana. In Premier la velocità è più alta”.

Se potessi giocare con un partner d’attacco del passato, chi sceglieresti?

“Direi Henry o Anelka”.

Pensi che i vari campionati debbano partire a porte chiuse o aspettare fino a quando i tifosi potranno andare allo stadio?

“Spero solo che la salute pubblica venga garantita prima che possiamo tornare alla normalità”.

Come stai? Non vedo l’ora di vederti in campo con El Toro.

“Sto bene, spero anche tu. Saremo pronti. Che Dio ti benedica”.

Ciao Romelu, sono di Viareggio. Quali sono i ricordi della tua partecipazione al Torneo di Viareggio 2009? Congratulazioni per la tua prima stagione in Italia.

“Quell’esperienza ha fatto sì che volessi venire e giocare in Italia ancora. E’ stata una grande esperienza”.

Chi è il tecnico che ha fatto il discorso motivazionale più importante che abbia mai sentito?

“Conte quando eravamo sotto 2-0 all’intervallo contro il Milan. Non ha urlato ma ci ha detto cosa fare e dove trovare il nostro spazio. E noi ce l’abbiamo fatta”.

Tornerai mai all’Anderlecht come ha fatto Kompany?

“Sicuramente”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy