Bergomi compie 52 anni: “Inter seconda pelle. Roma e Salisburgo, ricordo che…”

Bergomi compie 52 anni: “Inter seconda pelle. Roma e Salisburgo, ricordo che…”

di Alessandro De Felice

Beppe Bergomi compie oggi 52 anni. L’ex capitano dell’Inter si è raccontato al sito della Uefa in occasione del suo compleanno: “Quando cresci in una società come l’Inter e riesci ad arrivare in prima squadra, non pensi mai di andare da un’altra parte. Diventa come una seconda pelle e ti fa sentire speciale. Penso che riuscire ad arrivare in prima squadra dalle giovanili e poi trascorrere l’intera carriera allo stesso club, sia l’obiettivo di tutti”.

La prima Coppa Uefa, Bergomi l’ha vinta contro la Roma nel ’90/’91: “L’Inter riuscì a vincere un trofeo europeo dopo una lunga attesa – ha detto ricordando il primo successo – La Coppa Uefa era una competizione snervante, poi la finale tra due italiane secondo me non è mai bello, è bello vincere contro una straniera. Dovevamo affrontare la Roma – una squadra che si era meritata la finale. A San Siro vincemmo 2-0, ma al ritorno ci fecero soffrire. L’organizzazione difensiva di Trapattoni fece la differenza e nell’arco delle due partite meritammo la vittoria”.

“Contro il Salisburgo fu una partita ancora più complicata. In campionato andavamo malissimo, andavamo bene in Europa – ricorda Bergomi . Vincemmo l’andata in trasferta 1-0. Al ritorno giocammo bene nel primo tempo, ma poi loro colpirono due volte il palo e costrinsero [Walter] Zenga a fare delle parate decisive. Poi arrivò il gol di [Wim] Jonk ad alleggerire la pressione. Vincere la Coppa UEFA era molto importante per noi pechè venivamo da una brutta stagione in campionato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy