Bastoni simbolo del muro Inter: gioca come un veterano, Conte lo coccola. Così si può vincere

Bastoni il simbolo di una difesa diventata bunker

di Marco Macca, @macca_marco

L’Inter contro il Getafe ha portato a termine la quinta partita di fila senza subire gol. Non era mai accaduto in questa stagione, ed è un risultato che arriva dopo un 2020 in cui i nerazzurri non erano praticamente mai riusciti a tenere la porta di Handanovic inviolata. Tanti i simboli di questa crescita esponenziale. A cominciare da Alessandro Bastoni, 21 anni, che, come scrive la Gazzetta, a Gelsenchirken ha giocato come un vero veterano:

Dopo il lockdown i nerazzurri prendevano sistematicamente gol. Ora sembra tornata la magia di inizio stagione. Cinque match di fila senza incassare reti, migliore striscia dell’anno, certificano che l’Inter di oggi ha qualcosa in più: in questo è molto più«contiana» (…). Handa ha alzato il muro. Grazie alle sue paratone, certo, ma anche grazie ai compagni. Uno a caso? Bastoni, che a 21 anni sembra un veterano ma a Gelsenkirchen ha giocato la prima partita europea da titolare. Una crescita continua, anche come personalità, anche nell’impostazione del gioco, cose su cui Conte conta tantissimo“.

(Fonte: la Gazzetta dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy