Neymar-Barça: storia controversa. Il brasiliano paga per ora e fa respirare le casse

C’è ancora una questione in sospeso tra il club e il giocatore finita in tribunale. Ciò nonostante si parla del suo ritorno

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Vogliono ritrovarsi, ma sono ancora alla resa dei conti. I media spagnoli parlano del ritorno di Neymar al club blaugrana, ma il tribunale numero 15 di Barcellona ha condannato il brasiliano. Per il suo addio deve restituire 6,7 milioni di euro ai blaugrana che ne avevano chiesto 22.5. Dal canto suo il club catalano non vuole versare al giocatore la seconda rata di 43.6 mln dovuta al giocatore per il signing bonus che era nel suo contratto. A fronte del rinnovo la società avrebbe dovuto versare sul suo conto circa 65 mln, ma lui ha visto solo la prima rata della cifra, attorno a venti mln.

Poi il giocatore aveva dato al PSG l’ok per il pagamento della clausola rescissoria di 222 mln che lo ha portato a Parigi. Circa 50 mln quindi (6.7 che arrivano da Neymar, 43.6 mln non pagati al giocatore) di saldo positivo che fanno respirare il club in difficoltà. “Una vera e propria boccata d’ossigeno per un club che, non si sa su quali basi economiche, conserva ancora la pretesa di essere uno dei protagonisti della sessione estiva di calciomercato“. Neymar farà ricorso ma servirà tempo per la sentenza e qualora i giudici accogliessero la sua richiesta, la decisione avrebbe impatto non su questo bilancio ma sul prossimo. 

(Fonte: TS)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy